Cerca
Close this search box.

Tour Sud Africa & Mauritius: Il mondo in un solo Viaggio

Tour Sud Africa & Mauritius: Il mondo in un solo Viaggio

Esplora la magia di due mondi diversi in un singolo viaggio straordinario nel Sud Africa e a Mauritius. Inizia con la selvaggia bellezza dell’Africa meridionale, ammirando i maestosi Big Five nei parchi nazionali, scoprendo la storia di Soweto a Johannesburg e abbracciando la vivace atmosfera di Città del Capo. Poi, concediti il lusso di un rapido volo verso l’isola paradisiaca di Mauritius. Qui, le spiagge di sabbia bianca e le acque cristalline ti invitano a rilassarti e rigenerarti. Goditi l’ospitalità creola e immergiti nella cultura locale, mentre esplori la ricca biodiversità marina. Due mondi diversi, un’unica avventura indimenticabile che ti lascerà incantato.

Tour Sud Africa & Mauritius: La Savana e il Paradiso – Speciale Luna di Miele

Il tour Sud Africa & Mauritius: Il mondo in un solo Viaggio ha una durata di 21 giorni e 18 notti. – Le Partenze sono Giornaliere. Se interessati ad avere un pacchetto personalizzato sulla base delle Vostre esigenze inviate una richiesta scrivendo a: direzione@barbirottiviaggi.it 

Quote a partire da: € 6.800,00 a persona – Offerta Speciale Sposi. (è richiesto certificato di nozze)

Riepilogo dei servizi inclusi 

Routing aereo: è possibile prevedere partenze e arrivi per e da altri aeroporti.  

Giorno Part.VoloPartenza dah.Arrivo ah.Note
1° GiornoEk 96Roma Fiumicino22.00Dubai05.50Del 2° Giorno
2° GiornoEk 770Dubai08.35Cape Town16.25Ora locale
5° GiornoSa 660Cape Town09.05Durban11.00Ora locale
12° GiornoSaKruger14.45Johannesburg15.50Ora locale
13° GiornoSa 190Johannesburg09.35Mauritius15.35Ora locale
20° GiornoEk 702Mauritius22.55Dubai05.25Del 21° Giorno
21° GiornoEk 97 Dubai09.25Roma Fiumicino13.45Ora locale

Soggiorno:

LocalitàHotel ConsigliatiArrivoPartenzaNottiBaseCat Ufficiale
Cape TownHotel Cape Grace2° Giorno5° Giorno3Bb5 stelle
Phinda ReservePhinda Forest Lodge5° Giorno7° Giorno2Fb5 stelle
SwazilandRoyal Swazi Sun7° Giorno8° Giorno1Bb4 stelle
MpumalangaJatinga Lodge8° Giorno9° Giorno1Bb4 stelle
Kruger ParkExter River Lodge9° Giorno12° Giorno3Fb4 stelle
JohannesburgHotel D’Oreale Grande12° Giorno13° Giorno1Bb4 stelle
MauritiusTrou aux Biches Beachcomber Golf Resort & Spa13° Giorno20° Giorno7Hb3 stelle

Legenda: Bb= Prima Colazione Hb= Mezza Pensione – Fb= Pensione Completa -.

Altri servizi inclusi

  • Assicurazione Top Booking Barbirotti: che include: Coperture spese Medico/Bagaglio e Annullamento
  • 2° Giorno/5° Giorno: Nolo auto ritiro/rilascio aeroporto di Cape Town. 
  • 5° Giorno/12° Giorno: Nolo auto ritiro aeroporto di Durban rilascio aeroporto di Nelspruit 
  • 12° Giorno: Trasferimento aeroporto di Johannesburg in hotel 
  • 13° Giorno: Trasferimento hotel/ aeroporto di Johannesburg 
  • 13° Giorno: Trasferimento aeroporto di Mauritius in hotel 
  • 20° Giorno: Trasferimento hotel/aeroporto di Mauritius

Valutazione personale dell’Agenzia Barbirotti relativa a questa proposta di Viaggio. Classificazione: Alta–Media–Bassa.
Servizi in generale: Alti + Sostenibilità: Alta. (vedi Faq https://www.barbirottiviaggi.it/faq/).

I 5 perché scegliere questo Viaggio

  • Perché è una vacanza adatta per una Luna di Miele “RARA” e fuori dai circuiti comuni
  • Perché non puoi comprendere cos’è il “Mal d’Africa” senza aver visto questi paesaggi
  • Per vedere “BIG FIVE” camminare liberamente nel parco Kruger, alloggiando in una riserva esclusiva.
  • Per il soggiorno finale a Mauritius in un Resort favoloso sulla bellissima spiaggia di Trou aux Biches
  • Perché è una Vacanza Barbirotti Viaggi.

Bibliografia Consigliata

  • “Le miniere di Re Salomone” di H. Rider Haggard
  •   “Paul e Virginie” di Bernardin de Sant-Pierre 
  •   “L’ultimo fratello” di Nathacha Appanah
  • Ama il Tuo Nemico” di John Carlin

Filmografia Consigliata

  • “Invictus” di Clint Eastwood

Tour Sudafrica e Mauritius: Speciale Luna di Miele: Programma dettagliato giorno per giorno

1°/2° Giorno: ROMA/DUBAI/CAPE TOWN  

Lasciatevi cullare dalle ali dell’emozione mentre decollate da Roma verso Dubai con la lussuosa compagnia Emirates. Godetevi una cena gourmet e un sonno riposante a bordo. Al vostro arrivo a Dubai, viaggerete ulteriormente verso la magica Cape Town. Prenderete in consegna la vostra auto a noleggio all’aeroporto per cominciare il vostro viaggio indimenticabile.

2°Giorno: CAPE TOWN – 4 notti

Dopo esservi sistemati comodamente nel vostro hotel, sarete pronti per immergervi in questa esperienza senza pari. Scoprirete la bellezza della Penisola del Capo, salirete verso le vette della Maestosa Montagna della Tavola e vi perderete nei meravigliosi Giardini di Kirstenbosch.

Cape Town: Un Affascinante Rifugio Oltre i Confini

Nascosta tra l’Atlantico e la sontuosa Table Mountain, Cape Town vi accoglie con un clima invidiabile, regalando otto mesi di mitezza e piacevolezza all’anno. Il Victoria & Alfred Waterfront, un porto costruito in onore della regina Vittoria e del principe Alfred nel 1860, ora è una fusione di storici moli, hangar e magazzini che ospitano locali alla moda, boutique d’arte, teatri e una varietà di ristoranti. L’iconica Table Mountain, con i suoi 1087 metri, vi sfiderà a salire fino alla sua cima piatta, ma spesso avvolta da una tovaglia di nuvole, una danza atmosferica creata dall’incontro tra il vento marino e l’umidità. Assicuratevi di godervi la passeggiata sulla vivace St. George Mall, un’oasi pedonale animata da caffè, ristoranti e negozi di tendenza.

Capo di Buona Speranza: Alla Scoperta della Penisola del Capo

Avventuratevi nella riserva naturale dove la flora autoctona brilla con i suoi colori sgargianti, in particolare durante la primavera (ottobre/novembre), quando le protee sono in fiore. Qui, potreste imbattervi in qualche babbuino o graziosa antilope del Capo. Scalate fino a Cape Point, il punto più estremo della Penisola, e abbracciate uno spettacolo senza eguali sulla Baia delle False Bay, dove, con un po’ di immaginazione, potrete assistere all’incontro tra due grandi oceani. Non è insolito avvistare balene durante i mesi di giugno a settembre, quando sono in fase di corteggiamento e riproduzione. La balena polare del sud è una compagna comune in queste acque, ma non è raro incrociare anche la maestosa megattera e la giocosa balena di Bryde.

Sarà un’avventura unica, un’esperienza indimenticabile, un viaggio che segnerà l’inizio del vostro amore eterno. Continuate a seguire il nostro itinerario mentre vi accompagniamo in questo sogno di una luna di miele nel suggestivo Sud Africa e a Mauritius.

Stellenbosch & Paarl: Un Viaggio attraverso il Cuore Enologico del Sudafrica

Lasciatevi incantare dalla storica bellezza della regione vinicola circostante Stellenbosch e Paarl, la più antica e affascinante di tutto il Sudafrica. Stellenbosch vi accoglie con la sua architettura preziosa e la sua storia nascosta sotto imponenti querce secolari. Questa zona è punteggiata da circa 30 cantine, ciascuna aperta alle visite, alle degustazioni e all’acquisto dei suoi pregiati vini. Paarl, un’importante città situata lungo le rive del fiume Berg, è abbracciata da maestose montagne e rigogliosi vigneti. Qui potrete ammirare splendidi esempi di architettura olandese del Capo.

5° Giorno: CAPE TOWN/DURBAN (distanza in Km circa 300 Km = 3 ore di viaggio)

Dopo aver salutato Cape Town, vi dirigerete verso l’aeroporto, rilasciando la vostra auto. Imbarcati su un volo per Durban e al vostro arrivo, avrete nuovamente l’auto a vostra disposizione. Prendete la strada verso la Riserva Phinda.

5°/7° Giorno: RISERVA PHINDA – 2 notti

Benvenuti nella vostra camera prenotata all’interno della Riserva Phinda. Godetevi il vostro soggiorno in pensione completa, con due emozionanti foto-safari al giorno. Dopo un delizioso pranzo al lodge, avrete tempo per rilassarvi e prepararvi per il foto-safari pomeridiano in fuoristrada scoperti, guidati da esperti ranger. Ritornate al lodge per una cena gourmet e un riposo rigenerante.

Riserva Phinda: Un’Avventura nella Natura Selvaggia

Situata tra la Riserva Mkuzi e il Parco di St. Lucia, la Riserva Phinda si estende su 17,000 ettari di terra che racchiudono nove distinti ecosistemi, tra cui colline, foreste, boschi costieri, praterie e savana. Questa diversità attira una vasta gamma di uccelli e favorisce una varietà di piante. I foto-safari in fuoristrada vi avvicineranno alle affascinanti specie di animali della zona, ma avrete anche l’opportunità di fare escursioni a piedi, gite in barca e voli panoramici per esplorare le meravigliose spiagge costiere. I quattro lodge presenti nella riserva offrono eleganti suite indipendenti con ogni comfort. La Riserva Phinda è affiliata alla rinomata catena AndBeyond, un pioniere nella conservazione della natura.

7° Giorno: RISERVA PHINDA/SWAZILAND (distanza in Km circa 250 Km = 3 ore di viaggio)

Alzatevi presto per un foto-safari all’alba e poi gustate una deliziosa colazione al lodge. Partite alla volta dello Swaziland, uno stato indipendente dai panorami incantevoli e dalla capitale Mbabane. Questa terra lussureggiante vi immergerà nell’accogliente cultura locale e vi permetterà di scoprire l’orgoglio dell’Africa: dagli spettacolari paesaggi rurali alle emozionanti avventure escursionistiche.

Esplorando il Fascino di Swaziland e le Meraviglie di Mpumalanga: Un Viaggio nella Natura Selvaggia dell’Africa

7°/8° Giorno: SWAZILAND – 1 notte

Godetevi una notte incantevole al Royal Swazi Sun, con una deliziosa colazione inclusa per cominciare la giornata con energia.

8° Giorno: SWAZILAND/MPUMALANGA (distanza in Km circa 250 Km = 3,30 ore di viaggio)

Partenza all’alba verso l’affascinante regione di Mpumalanga. Approfittate della sistemazione in un accogliente lodge nelle vicinanze di White River, a breve distanza dal Kruger e dalla Riserva Sabi Sands.

8°/9° Giorno: MPUMALANGA – 1 notte

Lasciatevi avvolgere dalla bellezza di Mpumalanga mentre vi godete una notte al lodge con trattamento di pernottamento e prima colazione.

Esplorando Mpumalanga: Un Gioiello Turistico

Mpumalanga è tra le mete più ambite in Sud Africa, attirando visitatori con panorami mozzafiato, fauna e flora uniche, la storia dell’oro del 1870 e antiche leggende tribali. Questo paesaggio è ricco di montagne, valli, fiumi, cascate e foreste. La celebre attrazione è il Parco Kruger, circondato da numerose riserve. La regione offre innumerevoli opportunità per il bird-watching, escursioni a piedi, equitazione e pesca. Da non perdere Pilgrim’s Rest, un museo vivente che rivive la vita dei cercatori d’oro dell’ottocento, e lo spettacolare panorama del Blyde River Canyon.

9° Giorno: MPUMALANGA/KRUGER PARK (distanza in Km circa 200 Km = 3 ore di viaggio)

Intraprendete il viaggio verso il celebre Kruger Park. Questo parco accoglie circa 700,000 visitatori all’anno, ma le sue immense dimensioni (quasi pari al Veneto) lo mantengono un’oasi selvaggia e incontaminata. Qui, potrete ammirare la maggiore concentrazione di mammiferi al mondo, inclusi elefanti, rinoceronti bianchi e neri, bufali, leoni, leopardi, ghepardi e giraffe, insieme a oltre 500 specie di uccelli.

9°/12° Giorno: KRUGER PARK – 3 notti.

Alloggerete all’Exter River Lodge, con pensione completa e due emozionanti foto-safari al giorno accompagnati da esperti ranger. Questo soggiorno di tre notti vi offre l’opportunità di avvistare gli animali più importanti, inclusi i famosi “Big Five” (leone, leopardo, elefante, rinoceronte e bufalo), oltre a molte altre specie presenti nel parco, rendendolo una delle destinazioni più ricche di fauna selvatica in Africa.

12° Giorno: KRUGER PARK/Mpumalanga aeroporto (distanza in Km circa 450 Km = 5,30 ore di viaggio)

Dopo un foto-safari all’alba, gustate una colazione rigenerante al lodge. Poi, intraprendete il viaggio verso l’aeroporto di Mpumalanga e prendete un volo per Johannesburg. Una volta arrivati, sarete trasferiti al vostro hotel.

12°/13° Giorno: JOHANNESBURG – 1 notte

Rilassatevi in un’atmosfera “classic” durante il pernottamento in hotel.

13° Giorno: JOHANNESBURG/MAURITIUS  

Dopo un trasferimento in aeroporto, salite a bordo di un volo diretto a Mauritius.

13°/20° Giorno: MAURITIUS – 7 notti.

Godetevi sette notti di relax e scoperta nella vostra sistemazione resort, con trattamento di mezza pensione.

20° Giorno: MAURITIUS/DUBAI/ROMA  

Dopo aver trascorso del tempo nell’idilliaco paradiso di Mauritius, viaggiate verso casa con un volo Emirates, via Dubai. Godetevi una cena raffinata e un comodo pernottamento a bordo.

21° Giorno: Arrivo in Italia e fine dei servizi

Il vostro straordinario viaggio giunge al termine, con l’arrivo in Italia e la fine di un’esperienza indimenticabile.

Visitando il Sud Africa

La pubblicità del Sudafrica afferma che è “un mondo in un solo paese” e non potrebbe essere più vero. Questa terra è una gioia per gli amanti della natura, offrendo affascinanti attrazioni principalmente legate alla bellezza naturale. Dai vasti parchi nazionali all’infinito oceano con l’opportunità di avvistare balene e immergersi nelle profondità marine. Ma non finisce qui: la straordinaria Città del Capo, le dune del deserto confinanti con Botswana e Namibia, e l’epica fusione di culture multietniche che convivono in armonia e rispetto. Qui, si incontrano gli antichi Boscimani, i fieri Zulu e gli Xhosa, l’etnia di Nelson Mandela che ha plasmato l’attuale Sudafrica. Questo è un viaggio in una terra moderna che ha saputo preservare vaste riserve naturali e rispettare i grandi animali africani.

Consigli di viaggio

  • Ora Locale, L’ora locale segue il fuso orario GMT +1, senza differenza tra ora solare e legale. Il Sudafrica è una sinfonia di lingue, con ben 11 lingue ufficiali. Le più comuni sono l’afrikaans, l’inglese e lo zulu, insieme ai dialetti tribali delle etnie Ndebele e Nkosa. La moneta locale è il Rand, ma gli euro sono accettati. Tuttavia, si consiglia di effettuare il cambio in uffici autorizzati o banche, evitando le spese extra. Carte di credito sono ampiamente accettate, escluse le stazioni di servizio. Le banche sono aperte dal lunedì al venerdì e l’aeroporto internazionale di Johannesburg offre servizi bancari 24/7.
  • Documenti, Vaccinazioni e Altre Info Utili – Per gli europei, l’ingresso in Sudafrica non richiede il visto; al confine viene rilasciato un permesso temporaneo. Il passaporto deve essere valido per almeno 30 giorni dopo l’ingresso (consigliato almeno 4 mesi) e deve avere due pagine libere. È necessario possedere un biglietto di ritorno. Le vaccinazioni obbligatorie sono limitate alla febbre gialla, se si proviene da zone endemiche. Altre vaccinazioni consigliate includono l’antitetanica e misure preventive per la malaria, con attenzione alle zanzariere, repellenti e abbigliamento adeguato.
  • Elettricità – La corrente elettrica è di 220/240 volt a 50 Hz, quindi conviene portare adattatori. Per telefonare dall’Italia al Sudafrica, si compone il prefisso internazionale 0027 seguito dal prefisso della località senza lo zero e dal numero dell’abbonato. Il clima varia notevolmente: dal temperato del Western Cape al sub-tropicale della costa orientale, passando per il caldo del Gauteng. Abbigliamento leggero e precauzioni sono consigliati per prevenire punture di insetti.

Esplorando le Diverse Aree del Sudafrica: Un Viaggio tra Climi e Consigli

  • Western Cape – Città del Capo: Città del Capo offre un piacevole clima mediterraneo con stagioni ben definite. Gli inverni portano piogge tra maggio e agosto, con temperature intorno ai 18°C, mentre le estati regalano calore con temperature tra i 25-27°C.
  • Northern Cape – Upington: Situata ai margini del deserto del Kalahari, Upington ha un clima caldo e secco. Le scarse piogge cadono tra dicembre e aprile. I mesi invernali, da giugno a settembre, sono ideali per visitare questa regione soleggiata.
  • Eastern Cape – Port Elizabeth: Port Elizabeth gode di un clima sub-tropicale con piogge distribuite durante tutto l’anno. Le temperature miti variano tra i 20°C e i 9°C in inverno, e i 25°C-17°C in estate. Questa città costiera è conosciuta come la più soleggiata del Sud Africa, offrendo bagni in tutte le stagioni.
  • KwaZulu-Natal – Durban: Durban ha un clima sub-tropicale con inverni tiepidi e soleggiati, e estati calde e umide. Le temperature medie oscillano tra i 16°C – 25°C durante tutto l’anno. Le piogge sono frequenti nei mesi estivi, da ottobre a marzo, accompagnate da temporali pomeridiani.
  • Free State – Bloemfontein: Bloemfontein sperimenta inverni secchi da maggio ad agosto, con temperature massime attorno ai 17°C di giorno e possibili -2°C di notte. L’estate, da ottobre a febbraio, porta temperature di circa 30°C durante il giorno e piogge pomeridiane, soprattutto a febbraio.
  • Mpumalanga – Nelspruit: Nelspruit ha un clima sub-tropicale con temperature medie massime di circa 23°C in inverno e fino a 29°C in estate. La stagione delle piogge va da novembre a marzo.
  • Limpopo – Polokwane: Nonostante la sua posizione sul Tropico del Capricorno, Polokwane gode di un clima tropicale grazie all’altitudine. Le temperature invernali variano tra i 20°C e i 4°C, mentre le estive oscillano tra i 28°C e i 16°C. La stagione delle piogge è tra novembre e marzo.
  • North-West Province – Rustenburg: Rustenburg ha un clima sub-tropicale con temperature medie tra 2ºC e 20ºC in inverno, e tra 22ºC e 35°C in estate. Le piogge sono concentrate tra settembre e aprile, con dicembre come mese più piovoso.

Consigli sull’Abbigliamento e la Salute

L’abbigliamento ideale varia: in estate (inverno in Italia) è consigliato un abbigliamento leggero e sportivo, mentre in inverno (estate in Italia) giacconi di medio peso e golf possono essere utili, soprattutto di sera. Alcuni ristoranti richiedono giacca e cravatta. Per i safari, un abbigliamento comodo e neutro è consigliato. Per escursioni notturne, indossare capi pesanti come giacche a vento. Le calzature dovrebbero essere comode e alte, evitando sandali e scarpe aperte.

Per la salute, considerate:

  • L’acqua del rubinetto nelle città principali è potabile, ma l’igiene è sempre importante. In aree rurali, preferite acqua imbottigliata o depurata.
  • Evitate abusi di sole, cibo e alcol.
  • Scegliete cibi leggeri per agevolare l’adattamento dell’organismo.
  • Evitate acqua non sigillata, pesce e molluschi crudi, specialmente al di fuori degli alberghi.
  • Utilizzate creme solari ad alta protezione e limitate l’esposizione al sole per evitare scottature.
  • Prestate attenzione alle possibili variazioni climatiche e al cambiamento delle abitudini durante il viaggio.
  • Arrivo e Partenza dall’Aeroporto Internazionale di Johannesburg: I viaggiatori che sbarcano presso l’aeroporto internazionale di Johannesburg, a mezz’ora di auto dalla città, hanno varie opzioni per i trasferimenti. I grandi alberghi offrono servizi di bus navetta, mentre altri minibus possono essere prenotati presso i chioschi vicino all’ingresso dell’aeroporto. Tuttavia, i taxi con tassametro, riconoscibili dalla luce gialla sul tetto, sono più costosi e disponibili in loco.
  • Opzioni di Trasporto: Le città sono collegate da un servizio regolare di autobus, economico ma spesso affollato. La rete ferroviaria collega il Sudafrica con la Namibia e lo Zimbabwe. I treni di lusso, come il Blue Train, sono una scelta per i viaggiatori in cerca di comfort storico. Questi treni collegano Johannesburg/Pretoria a destinazioni come le Cascate Vittoria e Città del Capo.
  • Noleggio Auto: Grazie ai costi convenienti e al favorevole cambio, il noleggio auto è spesso il mezzo più economico. Le strade sono in ottimo stato e l’autostrada ben sviluppata. Anche il Parco Kruger ha una rete di strade asfaltate. Ricordate che in Sudafrica si guida a sinistra e l’uso delle cinture di sicurezza è obbligatorio.
  • Guida e Strade: Le strade sono in buone condizioni, con corsie a due corsie alternate in alcune parti. Rispettare i limiti di velocità: 120 km/h sulle autostrade, 100 km/h sulle strade principali e 60 km/h nelle zone abitate. I controlli della Polizia Stradale sono frequenti e rigorosi. Nelle aree remote, alcune strade potrebbero essere sterrate, quindi considerate i tempi di percorrenza.
  • Attenzione agli Animali: Nelle aree naturali, gli animali potrebbero attraversare le strade. Nel Parco Kruger, la velocità massima è di 40 km/h per evitare incidenti con la fauna selvatica. Prestate attenzione ai segnali stradali e agli animali che possono apparire.
  • Sicurezza e Consigli Utili: Evitate di guidare di notte, specialmente in zone meno sicure. Lasciate l’auto in parcheggi sicuri e chiudete bene le portiere. Evitate di apparire spaesati e attirate l’attenzione solo se necessario. Le mance sono consuete e vengono spesso incluse nei servizi. Fate attenzione alle richieste e siate generosi con moderazione.
  • Sicurezza e Dintorni: La maggior parte del Paese è sicura per i visitatori. Alcune parti di Johannesburg e Pretoria richiedono attenzione, ma nel complesso è possibile godere della bellezza del Sudafrica senza preoccupazioni. Prendete precauzioni guidando all’interno dei parchi nazionali, rispettando la presenza degli animali.
  • Incontro con la Natura: Nel corso del viaggio, avrete l’opportunità di incontrare animali selvatici che possono essere potenzialmente pericolosi per l’uomo. Tuttavia, gli attacchi da parte di animali selvaggi sono estremamente rari e spesso sono il risultato di comportamenti provocatori o di negligenza umana. Le guide locali vi forniranno importanti norme comportamentali da seguire per un’interazione sicura.
  • Responsabilità Ecologica: Vi invitiamo a rispettare l’ambiente circostante. Se avete rifiuti durante il giorno, conservateli nell’auto e poi smaltiteli in modo appropriato al campo o in hotel. Un comportamento rispettoso verso le popolazioni locali e l’ambiente è essenziale. Prima di fotografare le persone, chiedete il loro consenso e, se richiesto, offrite un piccolo compenso.
  • Equipaggiamento Fotografico: Portate con voi una scorta adeguata di materiale fotografico, poiché potrebbe essere difficile da reperire in loco. Batterie extra, pellicole e attrezzature di pulizia per la fotocamera sono indispensabili. Proteggete le vostre apparecchiature dal sole, dalla polvere e dall’umidità. Rispettate i luoghi sacri e le restrizioni fotografiche per motivi di sicurezza.
  • Shopping Responsabile: Il nuovo Sudafrica offre una varietà di esperienze di shopping. L’artigianato tradizionale si mescola con i gioielli dei coloni e i tessuti indiani. Il Victoria & Albert Waterfront è un luogo rinomato per lo shopping. Molti negozi operano dalle 09:00 alle 17:00 dal lunedì al venerdì, fino alle 13:00 il sabato. Il pagamento avviene in rand o con le principali carte di credito.
  • Rimborso IVA: I turisti stranieri possono ottenere il rimborso dell’IVA del 14% su acquisti superiori a 250 rand. Per ottenere il rimborso, portate con voi la merce acquistata, la fattura, il modulo di controllo per il rimborso IVA e il passaporto presso gli uffici della Vat Refund Administration negli aeroporti principali.
  • Abbigliamento e Artigianato: Troverete una vasta selezione di abbigliamento da safari, ceramiche, gioielli e oggetti d’arte. Gli acquisti di gioielli, diamanti e oggetti d’arte possono offrire opportunità di risparmio. L’arte locale è affascinante e spesso riflette la mescolanza di culture. Assaporate la varietà delle creazioni artistiche a prezzi accessibili.

Città del Capo

Città del Capo, conosciuta anche come Cape Town o Kaapstad, trae le sue radici dalla lontana data del 1652, quando una spedizione olandese guidata da Jan Van Riebeeck fondò questa città, la più antica del Sud Africa. Cinque navi della potente Compagnia Olandese delle Indie Orientali (VOC) giunsero per stabilire un insediamento nei pressi del Capo di Buona Speranza, al fine di fornire rifornimenti alle navi che percorrevano la rotta dall’Europa verso l’Oriente. L’edificio inaugurale fu un piccolo forte in legno, in seguito sostituito nel 1666 dal maestoso Castello di Buona Speranza (“Kasteel van Goede Hoop”), costruito in pietra.
Questa fondazione segnò l’inizio della crescita di Città del Capo, che è ora la terza città più grande del Sudafrica in termini di popolazione ed è la capitale della provincia del Western Cape. Inoltre, è la sede legislativa del paese, ospitando il parlamento sudafricano. La città, incastonata in uno spettacolare paesaggio naturale, si trova sulla penisola del Capo di Buona Speranza, abbracciata da una vasta baia e dominata dalla celebre Montagna della Tavola (Table Mountain), che si erge maestosa a oltre 1.000 metri di altezza.

Città del Capo è un’autentica attrazione turistica, grazie alle sue meraviglie naturali che includono la Montagna della Tavola, la penisola del Capo di Buona Speranza con Cape Point e l’iconica Chapman’s Peak Drive, una panoramica strada costiera. Spiagge incantevoli come Boulders Beach, nei pressi di Simon’s Town, ospitano una colonia di pinguini, mentre i giardini botanici di Kirstenbosch affascinano con la loro maestosità.
Oltre alle bellezze naturali, Città del Capo offre anche gemme storico-culturali. Tra queste, il Castello di Buona Speranza è un’architettura olandese che testimonia i giorni passati, mentre l’isola di Robben Island richiama la storia di Nelson Mandela durante la prigionia. I caratteristici edifici in stile olandese del Capo, molte delle case nel centro storico, sono un richiamo all’epoca coloniale. Quartieri come Bo-Kaap, dall’influenza malese, aggiungono un tocco multiculturale alla città. E il Victoria & Alfred Waterfront, un centro commerciale inserito sapientemente nel vecchio porto, è un luogo amato per lo shopping e l’intrattenimento.

Cosa vedere a Città del Capo

Table Mountain: Un’icona unica nel suo genere, la Table Mountain si erge imponente su Città del Capo, raggiungendo i 1080 metri di altezza. Salire sulla sua famosa vetta piatta è un’esperienza da non perdere. La funivia offre un’opportunità straordinaria: ammirare la città durante il tragitto e poi godere di un panorama mozzafiato dalla cima. Dall’alto, Cape Town si presenta con la sua baia che abbraccia Robben Island, e l’Oceano si perde verso l’infinito Polo Sud. Rivolgendo lo sguardo verso l’interno, la vista si apre su vallate e colline a perdita d’occhio. Sentieri facili conducono alla cima, dove un piccolo ristorante e un negozio accolgono i visitatori. L’ascesa e la discesa possono essere fatte sia dal lato dei Giardini Botanici sia da quello cittadino.

Robben Island: Un viaggio a Robben Island è un’esperienza toccante nel cuore del Sud Africa. Questa isola fu una prigione esclusivamente maschile e un’ex colonia per i lebbrosi, ma anche la dimora di anziani leader politici africani imprigionati per le loro convinzioni. Il detenuto più celebre è stato Nelson Mandela, che ha passato 18 dei suoi 27 anni di detenzione qui. Il tour parte dal Nelson Mandela Gateway al V & A Waterfront e le visite guidate sono condotte da ex prigionieri politici. Il museo all’interno dell’ex carcere offre una profonda comprensione di quel periodo storico. Oltre al suo significato, l’isola affascina con colonie di pinguini e foche, e regala una vista panoramica straordinaria su Città del Capo.

Kirstenbosch National Botanical Gardens

Un’immersione nella bellezza botanica è possibile al Kirstenbosch National Botanical Gardens, che ospita ben 5000 diverse specie di piante. Prima di lasciare la montagna per la città, concediti una visita a questo giardino, un vero tesoro per gli appassionati di natura.

Esperienza dei Mercatini

Esplora le strade e immergiti nell’atmosfera dei mercatini di Città del Capo. Il mercatino delle pulci di Green Market Square è un luogo affascinante, aperto ogni giorno, dove puoi ammirare l’artigianato locale: oggetti in pelle e perline, gioielli finemente lavorati, stoffe dipinte a mano e cesti di paglia in una varietà di stili e dimensioni. Un altro mercato da non perdere si trova nel quartiere malese, dove spezie fragranti e oggetti dall’ispirazione orientale catturano i sensi. Per un’esperienza di shopping più lussuosa, dirigiti verso St. George’s Mall, una strada punteggiata di gioiellerie dove i diamanti, simbolo nazionale, brillano in tutto il loro splendore.

Esplora il Vibrante Victoria & Albert Waterfront

Per un’esperienza indimenticabile a Città del Capo, visita il Victoria & Albert Waterfront. Questa zona del vecchio porto, magnificamente restaurata, è tornata al suo antico splendore. Qui troverai una varietà di ristoranti, bar, discoteche, locali con musica dal vivo, cinema e grandi centri commerciali che offrono tutto, dai prodotti dell’artigianato locale ai marchi internazionali. Non dimenticare di esplorare l’acquario “Due Oceani” e scoprire l’affascinante mondo marino.

Vivi il Jazz Locale

Se sei un appassionato di jazz, Città del Capo ti accoglie con una scena vibrante. Scopri alcuni dei locali imperdibili:

  • Green Dolphin: Questo è il luogo dove il jazz si fonde con una deliziosa cena. Qui potresti incrociare musicisti di talento come Sylvia Mdunyelwa, Dave Ledbetter e Gavin Minter.
  • Marimba (presso il Convention Centre): Prenota in anticipo, specialmente quando ci sono star come Judith Sephuma e Gloria Bosman, e immergiti in serate jazz memorabili.

Benessere per Mente, Corpo e Spirito

A Città del Capo, il benessere è una priorità. La città offre una vasta gamma di centri benessere, piscine e saune. Se sei interessato alle pratiche di benessere alternative, troverai molte opzioni esoteriche di successo.

I centri benessere Serenite sono rinomati per trattamenti e terapie di alta qualità in ambienti raffinati. Sono particolarmente raccomandati il Serenite Constantia, con un incantevole giardino ispirato al Feng Shui, e il Serenite di Mouille Point, noto per ritiri giornalieri e panorami mozzafiato sul mare. L’AltiraSPA, presso l’Arabella Sheraton Grand Hotel, offre una vista spettacolare sulla Table Mountain dal 19° piano.

Moda di Prestigio

Da un tempo considerato un “villaggio di pescatori provinciale”, Città del Capo è oggi una mecca per le grandi firme della moda internazionale. Oltre ai noti nomi come Louis Vuitton, Gucci, Armani e Fabiani, la scena della moda vanta anche una serie di talentuosi designer locali, tra cui Hip Hop, Errol Arendz, Gert van der Merwe e Catherine Moore. Esplora questo mondo griffato mentre ti immergi nel fascino della moda di Città del Capo.

Gastronomia

Città del Capo è unanimemente riconosciuta come il paradiso culinario del Sud Africa. Qui, l’arte della buona tavola è un autentico capolavoro, abbracciando sia i ristoranti tradizionali delle rinomate tenute vinicole dell’interno che i nuovi hotspot gastronomici nel cuore della metropoli.

Ecco un elenco imperdibile di locali da includere nella tua avventura culinaria:

  • Bukhara – City Bowl: Delizia il tuo palato con autentici sapori dell’India del Nord presso Bukhara.
  • Society Bistro: Immergiti nell’eleganza dell’arredamento e deliziosa cucina provenzale presso Society Bistro.
  • Willoughby’s – Victoria & Albert Waterfront: Gusta il sushi più fresco in città presso Willoughby’s, situato sul rinomato Victoria & Albert Waterfront.
  • Balducci’s – Victoria & Albert Waterfront: Fai una sosta per gustare insalate, tramezzini, caffè prelibati e dessert da Balducci’s, un must sul Waterfront.
  • Baltazhar: Esperienza unica di degustazione vini presso Baltazhar, il più grande locale di questo tipo in tutta l’Africa.
  • Moyo – Spier: Dirigiti a Moyo nella pittoresca cittadina di Spier sulla Strada del Vino per un’autentica esperienza culinaria africana.

Esplora i Dintorni

Scopri le meraviglie nei dintorni di Città del Capo:

  • Hermanus: Situata a sudest della città, Hermanus offre una vista spettacolare. Avrai l’opportunità di nuotare con gli squali bianchi a Gansbaai e ammirare l’aspra bellezza dell’entroterra.
  • Whale Crier di Hermanus: Conosci Zolile, l’unico whale crier del mondo, che annuncia l’arrivo dei giganti del mare. Lungo un sentiero panoramico, avrai l’opportunità di avvistare balene e ascoltarne il canto nella sala audio dell’Old Harbour Museum.
  • Walker Bay Nature Reserve: Esplora il paesaggio unico di Walker Bay Nature Reserve, che si estende fino a Gansbaai, famosa per i suoi grandi squali bianchi.
  • Shark Lady a Gansbaai: Incontra Kim MacLean, la Shark Lady, e avventurati nell’emozionante esperienza dello shark cage diving, per avvicinarti agli squali bianchi.
  • Capo di Buona Speranza: Percorri un’affascinante rotta attraverso sobborghi verdi, villaggi di pescatori, riserve naturali e punti panoramici mozzafiato, raggiungendo il maestoso Capo di Buona Speranza. Concludi la tua avventura con un pranzo al Two Oceans Restaurant.

Da Città del Capo ai suoi dintorni, l’esperienza sudafricana è ricca di delizie gastronomiche e paesaggi indimenticabili.

Garden Route

La Garden Route è un’esperienza unica, un viaggio di 400 chilometri che serpeggia da Mossel Bay a Port Elizabeth, attraversando spiagge ventose, montagne solitarie, lagune e foreste così fitte da sembrare giungle primordiali. Ogni svolta sulla strada è un’opportunità irrinunciabile. Percorrendo la Garden Route, ti imbatterai in un mosaico che racchiude l’intero spirito del Sudafrica: dalle spiagge candide ai vivaci colori dei fiori, dalle montagne scure che dividono la terra tra foreste e deserti.

Fin dal primo incrocio a Mossel Bay, la Garden Route ti catapulterà in un viaggio emozionante. Girando le spalle al mare, la strada si inerpica verso il passo di Robinson, attraversando le Outeniqua Mountains. Da pendii verdi a sud a scure cime ocra a nord, arriverai nella conca di Oudtshoorn, il regno degli struzzi.

Continuando lungo la Garden Route, le onde dell’oceano si trasformano in tranquille lagune a Knysna, dove le pregiate ostriche del Sudafrica sono allevate con cura. Poi, l’oceano torna selvaggio sulle aspre scogliere della penisola di Robberg e sulle lunghe spiagge di Plettenberg Bay, un’autentica “Portofino” locale con le sue eleganti case. L’atmosfera mondana lascia il passo al Tsitsikamma National Park, dove una foresta si tuffa nell’oceano e l’Otter Trail, uno dei trekking più spettacolari del paese, ti guida tra alberi giganti e fiumi incrociati.

Nel cuore della Garden Route si erge la Knysna National Lake Area, con le sue lagune circondate da foreste e spiagge. Un paradiso marino abitato da una variegata fauna che trova rifugio tra le “paludi”, rifornendo di vita l’intera area. Il clima temperato è un regalo protetto dalle Knysna Heads.

I panorami mozzafiato di Knysna si estendono dalla laguna ai monti del Karoo, con l’Oceano Indiano che bagna scogliere rosse. Qui, botteghe artigiane rispecchiano il passato commerciale. L’Outeniqua Choo-Tjoe, un treno a vapore che attraversa Knysna e George, offre un viaggio nel tempo. Non puoi perdere una visita alla Knysna Oyster Company, dove le prelibate ostriche vengono coltivate.

La Featherbed Nature Reserve, un paradiso nel Western Head di Knysna, si raggiunge solo via mare. Questa riserva eco-turistica protegge la natura in tutto il suo splendore. Dopo una traversata in battello, esplora la riserva in 4×4 e godi di panorami spettacolari. Passeggia lungo i sentieri per un’esperienza immersiva.

La Garden Route ti offre un viaggio attraverso paesaggi unici e ricchi di avventure, un’esperienza sudafricana che ti incanterà.

Port Elizabeth

Port Elizabeth, chiamata Ibhayi nella lingua xhosa, è una città vivace con una popolazione di 750.000 abitanti nella provincia di Eastern Cape, affacciata sull’Oceano Indiano nel sud del Sudafrica. La sua storia risale al XVI secolo, quando gli esploratori portoghesi utilizzavano la baia di Algoa come punto di rifornimento per le navi dirette in India. Nel 1820, il Governatore Sir Rufane Donkin fondò ufficialmente l’insediamento che prese il nome dalla sua amata moglie, Elizabeth. Da allora, la città ha attraversato un’evoluzione complessa, passando dalla sua fondazione modesta all’industrializzazione e alla crescita culturale.

Port Elizabeth si trova sulla Algoa Bay e offre una ricca varietà di attrazioni turistiche. La riserva Donkin è una collina che sovrasta il centro città, con un faro storico del 1861 trasformato in ufficio turistico. Qui troverai anche una piccola piramide in pietra eretta in memoria della moglie di Sir Rufane Donkin. Bayworld è un complesso sulla costa che ospita il Bayworld Oceanarium, uno dei più grandi delfinari al mondo, dove i visitatori possono ammirare spettacoli con delfini, foche, tartarughe marine e squali.

St. George’s Park è un altro gioiello cittadino, un’area verde di 73 ettari con l’Edwardian Pearson Conservatory e i campi da cricket del Port Elizabeth Cricket Club. Nel Settler’s Park, troverai una lussureggiante flora indigena e una varietà di animali.

Il cuore architettonico della città si concentra attorno alla Piazza del Mercato, dove il municipio del 1858 con la sua torre affascinante si affaccia su questa area centrale. La Regina Vittoria è commemorata da una statua marmorea del 1903. Il campanile ospita il più grande carillon del paese e offre una vista panoramica eccezionale.

Le spiagge di Port Elizabeth sono un rifugio sicuro e pulito, con acque tranquille dell’Oceano Indiano. King’s Beach, Hobie Beach, Pollock Beach e Sardegna Bay sono alcune delle mete balneari più belle, perfette per praticare attività come snorkeling, windsurf e sci d’acqua, oppure semplicemente per rilassarsi.

La città si anima di notte, offrendo diverse opzioni di divertimento per gli adulti. La scena musicale è in crescita, con locali jazz e taverne delle township che ospitano talenti emergenti. I cinema multiplex nei centri commerciali e i bar aperti fino a tardi offrono ulteriori opzioni per il relax serale. Boardwalk Casino e Entertainment World a Summerstrand sono due complessi di intrattenimento di rilievo che completano l’offerta notturna della città.

Port Elizabeth è una città di contrasti, storia e bellezza naturale che offre esperienze diverse a chiunque la visiti.

Mpumalanga

Mpumalanga, noto come il “luogo del sole nascente”, è una regione affascinante situata nella parte nord-orientale del Sudafrica, celebre per essere il varco d’ingresso al Kruger National Park. Qui, gli altipiani dell’alto veld cedono il passo allo spettacolare Drakensberg Escarpment, una scarpata che precipita verso le pianure del basso veld. Questa provincia ospita gran parte del famoso Kruger National Park e alcune delle riserve private più belle del paese, oltre al maestoso Blyde River Canyon, il terzo canyon più grande al mondo, lungo poco più di 30 chilometri e profondo circa 700 metri.

Mpumalanga è un vero paradiso per gli amanti delle avventure all’aperto. Qui troverai opportunità per il rafting, escursioni a piedi ed in auto, arrampicate nei burroni, voli in mongolfiera e visite a città storiche e pittoresche. L’esplorazione inizia nella zona di Dullstroom, famosa per la pesca a mosca e la sua bellezza naturale. Vicino si trova Waterval Boven, un paradiso per gli appassionati di arrampicata.

Il cuore della provincia si trova a nord-est, dove puoi visitare la storica cittadina di Pilgrim’s Rest, un tempo centro dell’industria mineraria dell’oro. Lungo la maestosa Long Tom Pass, potrai godere di panorami mozzafiato. Graskop offre magnifiche viste sul basso veld e opportunità per escursioni in mountain bike, mentre Sabie ti affascinerà con il suo fascino pittoresco.

Le cascate di Mac Mac devono il loro nome al campo minerario di Mac Mac, abitato da numerosi minatori scozzesi. Queste due cascate gemelle alte 56 metri erano originariamente unite, ma i minatori le divisero con esplosivi nel fervore della corsa all’oro.

Il Blyde River Canyon, lungo quasi 30 chilometri, è una delle meraviglie naturali del Sudafrica. Fa parte della Blyde River Canyon Nature Reserve, una riserva di 26.000 ettari che segue la scarpata da Graskop verso nord. Luoghi come Pinnacle, Wonder View e God’s Window offrono panorami spettacolari. Il Blyde River Canyon inizia nelle vicinanze delle Bourke’s Potholes, buche cilindriche scavate nella roccia dalle forze del fiume. Proseguendo verso nord, ammirerai i Three Rondavels, tre imponenti rocce cilindriche che emergono dalla parete del canyon, simili a capanne tradizionali.

Parco Nazionale Kruger

Il Parco Nazionale Kruger, un luogo intriso di storia e biodiversità, è uno dei gioielli naturali del Sudafrica. I primi a incrociare gli sguardi con gli animali che popolano questo territorio furono i San, i quali immortalarono questi incontri nelle loro pitture rupestri ancora visibili in alcune zone. Successivamente, intorno al 500 d.C., tribù nguni si insediarono nella regione. L’attuale territorio del Kruger National Park divenne un’area protetta nel 1898, quando il presidente della Repubblica del Transvaal, Paul Kruger, istituì la Sabie Game Reserve, una zona controllata per la caccia, tra i fiumi Sabie e Crocodile. Nel 1902, dopo la seconda guerra anglo-boera, James Stevenson Hamilton, guardiano della riserva, ne riconobbe il potenziale turistico, trasformandola in un’area protetta. Nel 1926, alla Sabie Game Reserve si aggiunse la Shingwedzi Game Reserve, insieme a numerose tenute, e nel 1927 il Parco Kruger fu inaugurato.

Oltre ad essere uno dei parchi naturali più famosi al mondo, il Kruger National Park è uno dei più grandi e antichi. Qui, puoi avvistare i “big five” (leoni, leopardi, elefanti, bufali e rinoceronti), oltre a ghepardi, giraffe, ippopotami, varie antilopi e molte altre specie. In un ecosistema unico regolato da un clima subtropicale favorevole alla flora (con oltre 300 diverse specie di alberi e piante catalogate), il parco protegge circa 8.000 elefanti, 2.500 rinoceronti bianchi, 300 rinoceronti neri, 20.000 bufali, 2.000 leoni, 900 leopardi, 4.600 giraffe, 140.000 impala, 900 antilopi e 30.000 zebre, insieme a 500 diverse specie di uccelli, 114 specie di rettili e anfibi.

L’osservazione degli animali nel loro habitat naturale è un’esperienza unica e straordinaria. I leoni sono diffusi in tutto il parco, preferendo la zona centrale ricca di gnù e zebre, loro prede predilette. I leopardi, invece, si nascondono nelle zone collinari e rocciose. Gli elefanti si trovano soprattutto nelle aree con alberi di mopane, di cui sono grandi estimatori, ma sono visibili anche presso le pozze d’acqua. L’abbondante colonia di bufali presenta corna massicce e pascola principalmente nelle savane aperte ed erbose. Gli ippopotami sono presenti in ogni lago e corso d’acqua, mentre le giraffe popolano l’area.

Il parco si estende per 350 km lungo il confine con il Mozambico, con una larghezza media di 60 km. I monti Lebombo segnano il confine orientale del parco e del Sudafrica con il Mozambico. I numerosi fiumi, tra cui Limpopo, Luvuvhu, Shingwedzi, Letaba, Olifants, Timbavati e Sabie, conferiscono vita al parco.

Il clima varia dal subtropicale nel nord a più temperato nel sud. Durante la stagione secca (maggio-ottobre), i fiumi si riducono e l’erba scompare. Le piogge, a partire da novembre, danno vita a un paesaggio verde e rigoglioso.

La varietà di ambienti, l’orografia e l’abbondanza di cibo determinano la densità di animali nelle diverse zone. La parte meridionale è la più visitata e densamente popolata, mentre l’angolo sud-occidentale, con fitte foreste, ospita rinoceronti bianchi e bufali. Le zone centrali, ricche di salici del bush, vantano numerosi leoni, mentre l’area orientale è caratterizzata da acacie spinose e veld. L’estremo nord, a Punda Maria e Pafuri, offre uno spettacolo naturale unico, con piogge frequenti, vari paesaggi e una miriade di piante. Qui, puoi ammirare anche maestosi baobab.

Il Kruger National Park è un’esperienza di contatto diretto con la natura selvaggia e un rifugio per alcune delle creature più affascinanti del pianeta.

Esplora il Kruger National Park: Guida al Fly and Drive

Con oltre 2000 km di strade che si snodano attraverso di esso, il Parco Nazionale Kruger è un vero paradiso per gli amanti dei viaggi in auto. Immagina di avventurarti nella tua auto, attraversando paesaggi spettacolari e cercando gli avvistamenti più incredibili della fauna selvatica. Tuttavia, sappi che, mentre esplori questo regno naturale, è importante rispettare alcune regole. Anzitutto, rimani sulle strade principali e sulle piste autorizzate. Le piste attraversano l’intero parco, rendendo l’incontro con gli animali più comune di quanto tu possa immaginare. Anche se la vastità del territorio potrebbe intimorire, la presenza di queste strade ti permette di essere sempre in contatto con la natura e la fauna locale. Tuttavia, tieni presente che è proibito scendere dalla macchina e addentrarsi nel bush.

L’esperienza “Fly and Drive” ti consente di esplorare il parco a bordo della tua auto. La velocità massima consentita è di 50 km/h, ma è consigliabile mantenere una velocità di 30 km/h per goderti appieno ogni istante.

L’ingresso principale, chiamato Paul Kruger Gate, è a circa un’ora di auto da Nelspruit. Durante la tua avventura, avrai la possibilità di soggiornare in “rest camps”, confortevoli strutture gestite dal National Parks Board. Queste capanne offrono diversi livelli di comfort, alcune con servizi in comune e altre con bagni privati e aria condizionata. Tuttavia, i servizi ristorante non sono disponibili in queste strutture, ma puoi preparare il cibo nei locali pubblici presenti nei campi, che includono bar, ristoranti, negozi e stazioni di servizio. Nei campi troverai elettricità e pulizia, garantendoti un soggiorno confortevole. Nella località di Skukuza, considerata la “capitale del parco”, troverai anche servizi bancari, ufficio postale e assistenza medica.

Per i visitatori giornalieri, è necessario lasciare il parco entro le 18.30 (o entro le 17.30 a seconda della stagione) prima del calare del buio. Inoltre, è importante prendere precauzioni sanitarie, soprattutto nella stagione da ottobre a marzo, portando con te spray anti-insetti.

Nel 2002, il Kruger National Park, insieme al Gonarezhou National Park in Zimbabwe e al Limpopo National Park in Mozambico, è diventato parte del vasto Great Limpopo Transfrontier Park. Questa collaborazione ha creato un’area protetta di 35.000 km² per la fauna selvatica.

Riserve Private: Un’Esperienza di Safari Esclusiva

Le riserve private che circondano il Kruger National Park, come Sabie Sand, Manyeleti, Timbavati e Pafuri, offrono un’esperienza di safari completamente diversa. Qui, i safari non si limitano alle strade principali, ma ti conducono su sentieri meno battuti. Accompagnato da guide esperte e appassionate, puoi seguire gli animali a bordo di jeep 4×4, attraversando fiumi, valli e terreni accidentati. Le guide, in contatto tramite ricetrasmittenti, condividono gli avvistamenti migliori, garantendo a tutti i visitatori un’esperienza coinvolgente.

Le riserve private sono ideali per coloro che cercano un’esperienza di safari più intima e lussuosa.

Esplora la Sabie Sand Conservation Area: Avventure di Safari Senza Limiti

Benvenuti nella Sabie Sand Conservation Area, dove la magia del safari prende vita in modo unico. Qui, alcune delle riserve private più rinomate e lussuose del paese si fondono in un’unica esperienza indimenticabile. Se sei un appassionato di safari, questo è il luogo dove i tuoi sogni diventano realtà. La bellezza di questa area è che non esistono confini tra le diverse riserve, offrendo a tutti gli ospiti le stesse emozionanti opportunità di avvistamento.

Kirkman’s Kamp: Una Vista Mozzafiato sulla Natura

Situato in una posizione privilegiata con panorami spettacolari sul bush e sul fiume Sand, Kirkman’s Kamp è uno dei lodge più prestigiosi nella Riserva di Sabie Sands. Immerso in un paesaggio variegato che va dalla foresta fluviale all’aperta savana, questo lodge offre una vista unica su una regione ancora relativamente intatta. La sua connessione senza barriere con la Riserva di Mala Mala e il Kruger National Park consente agli animali di migrare liberamente attraverso i territori, aggiungendo un elemento di scoperta a ogni istante. Il lodge è dedicato a W. Harry Kirkman, un pioniere della conservazione in Sudafrica. Qui, la biodiversità raggiunge vette straordinarie, con oltre 200 specie di mammiferi e una ricca varietà di uccelli, che appagheranno anche gli ornitologi più appassionati.

Pafuri: Un Eden Paesaggistico e Culturale

Nel settore settentrionale del Parco Kruger, tra i fiumi Limpopo e Luvuvhu, si trova la riserva di Pafuri. Questa area di 24000 ettari è la dimora della tribù dei Makuleke ed è rinomata per i suoi paesaggi mozzafiato. Qui, è possibile sperimentare un nuovo approccio ai safari. Se desideri visitare il Parco Kruger in modo indipendente, puoi soggiornare nel lussuoso campo tendato che offre un servizio innovativo. Tuttavia, se vuoi esplorare la riserva privata, puoi unirti alle emozionanti escursioni guidate da ranger esperti a bordo di jeep 4×4.

Ngala Private Game Reserve: Lusso e Natura Insieme

Estendendosi su 14700 ettari, la Ngala Private Game Reserve è stata la prima a far parte dell’ecosistema del Kruger. Gestita dalla CCAfrica e supportata dal WWF, questa riserva è un brillante esempio di collaborazione tra settore pubblico e privato. Qui, il lusso si fonde con la natura in un’esperienza unica di safari. Una visita a Ngala è un viaggio in un mondo di avventure selvagge e comfort senza pari.

Incontra la Natura: Consigli Pratici

Ricorda sempre di rispettare la natura e la fauna selvatica durante i tuoi safari. Ad esempio, quando incontri babbuini curiosi, è meglio chiudere le auto e tenere il cibo fuori dalla loro portata, poiché sono noti per essere esperti “rubacibo”. Goditi ogni momento e lascia che la magia del safari ti conquisti.

Scopri la Whale Route: Un Viaggio Affascinante tra Balene e Paesaggi Mozzafiato

Partendo dalla vivace Città del Capo, puoi intraprendere un breve itinerario di circa 120 km verso est lungo la panoramica R 44, che costeggia la costa sudafricana. Se hai la fortuna di essere qui nella stagione giusta, oltre alla bellezza dei panorami, potresti godere dell’emozione di avvistare balene direttamente dalla strada. L’itinerario attraversa centri abitati come Strand, Rooiels, Gordon’s Bay, Kleinmond , Hangklip, Betty’s Bay , fino ad arrivare a Hermanus, seguendo la R 43 dopo Kleinmond.

Whale Route: Un Viaggio nella Natura e nella Bellezza

La Whale Route, conosciuta anche come la Strada delle Balene, è una delle più stupefacenti strade costiere del Sudafrica. Percorre l’intera parte orientale della False Bay fino a Cape Hangklip, offrendo panorami spettacolari su montagne maestose e scogliere a picco sull’oceano Atlantico, intervallate da spiagge di sabbia bianca. Il tratto più sorprendente si estende per circa 40 km da Gordon’s Bay a Kleinmond, attraversando la Kogelberg Biosphere Reserve. Questa riserva occupa il tratto costiero dalla baia di Gordon fino a Bot River vlei e si estende verso l’interno fino a Grabouw e alle montagne Groenland. La riserva, chiamata il “cuore dei fynbos”, ospita una ricchezza di 1600 specie di piante e numerose specie animali, tra cui leopardi, antilopi e varie specie di uccelli.

L’itinerario giunge a Hermanus, una destinazione di villeggiatura rinomata e un importante punto di osservazione delle balene durante l’inverno australe.

Hermanus: Il Rifugio delle Balene e la Perla della Costa Sudoccientale

Questa affascinante città costiera della provincia del Western Cape affaccia sulla Walker Bay, una baia celebre per le avvistamento di balene australi e altri cetacei durante l’inverno e la primavera australi. Questa peculiarità ha reso Hermanus una tappa obbligata lungo le rotte turistiche lungo la Garden Route. Situata a circa 115 km a sudest di Città del Capo, Hermanus è facilmente raggiungibile tramite diverse strade panoramiche. La R43 prosegue fino a Cape Agulhas, l’estremità sud dell’Africa. Vicino a Hermanus, troverai Gansbaai, rinomato per le emozionanti esperienze di nuoto con gli squali bianchi.

L’emozione del Whale Watching: Festival e Osservazione delle Balene

Hermanus è rinomata per le straordinarie opportunità di osservazione delle balene durante l’inverno australe. Dal 1992, la città ha il suo “whale crier”, colui che annuncia l’avvicinarsi delle balene alla costa. Questo ruolo è stato affidato a figure come Pieter Classen e Wilson Salukazana. Nel romanzo “The Whale Caller” di Zakes Mda, il protagonista è proprio il whale crier di Hermanus. Ogni anno, a settembre, si tiene un festival dedicato alle balene, quando questi magnifici cetacei si avvicinano alla baia per l’accoppiamento. Un altro festival dà il benvenuto alle prime balene ad agosto. L’Old Harbour Museum è una preziosa tappa per conoscere la storia del legame tra le balene e la città.

Scopri la Whale Route e immergiti nell’incredibile mondo delle balene e dei panorami straordinari che il Sud Africa ha da offrire.

Paarl

Benvenuti a Paarl, una pittoresca città sudafricana situata nella provincia di Western Cape. Incorniciata dalle maestose montagne e bagnata dal fiume Berg, Paarl è un vero gioiello. I suoi giardini rigogliosi e le coltivazioni di arance e vigne creano uno scenario idilliaco. Tra gli edifici che definiscono l’essenza di Paarl, spiccano due chiese calviniste, autentici esempi di architettura coloniale olandese.

L’economia di Paarl è radicata nell’agricoltura e nella viticoltura. Le terre generose danno vita a vini di alta qualità, che si pongono al secondo posto solo dopo quelli di Constantia. I vini e i brandy prodotti qui raccontano storie di passione e dedizione. Tra le industrie locali, spiccano quelle che creano vagoni ferroviari e finimenti per cavalli. I suggestivi paesaggi di Paarl si arricchiscono ulteriormente con le cave di granito a sudest della città.

Il nome “Paarl” fu ispirato da una collina che ospita una pietra dalle fattezze di una gigantesca perla al sole. Questa città vanta un clima unico, meno influenzato dalle catene montuose occidentali e sostenuto dall’irrigazione. Le estati lunghe e calde, insieme agli inverni umidi, forniscono l’ambiente ideale per coltivare viti rigogliose. Vini come Chardonnay, Sauvignon Blanc e Riesling hanno ricevuto premi internazionali, mentre i rossi come Merlot e Cabernet Sauvignon stupiscono i palati di tutto il mondo.

La Nederburg Auction, un’affermata asta dei vini che si svolge alla fine dell’estate, è considerata uno dei più importanti eventi enologici al mondo. La Strada dei Vini di Paarl si estende con orgoglio, ospitando oltre 40 cantine. Questi luoghi non solo offrono vini prelibati, ma anche prelibatezze come formaggi e olio d’oliva.

Paarl è un vero e proprio museo a cielo aperto, con edifici storici che raccontano la sua antica storia. Mentre percorri i 2 km della Hoofstraat, la strada principale, ammira l’architettura olandese del Capo, il periodo vittoriano, eduardiano e Art Deco. Luoghi come la Strooidakkerk del 1805, l’antica Gestichtkerk e la Zeederberg Square ti trasporteranno indietro nel tempo. Il monumento alla lingua Afrikaans, l’Afrikaanse Taalmonument, domina le pendici della montagna di Paarl dal 1975.

Gastronomia

Un viaggio in Sudafrica è anche un viaggio culinario attraverso una fusione di sapori, culture e tradizioni. L’influenza delle culture locali, degli inglesi, degli olandesi, degli schiavi e di altre culture ha creato una tavolozza gastronomica unica. Dalla succulenta carne agli stufati e ai piatti a base di mais, dalle spezie asiatiche al fascino dei formaggi locali e dell’olio d’oliva, il palato qui è destinato a un’esperienza unica. Chef rinomati si sono uniti alla scena culinaria, dando vita a un’offerta culinaria che celebra il meglio delle tradizioni locali e globali.

Esplora Paarl, gusta i suoi vini, scopri la sua storia e immergiti in un mondo di sapori e tradizioni senza tempo.

Cucina Panafricana e Africaans

Benvenuti in un viaggio attraverso i sapori autentici della cucina sudafricana, una fusione affascinante di tradizioni culinarie provenienti da tutto il continente e oltre. Nel cuore di questa tradizione culinaria risiede un ingrediente iconico: il granturco. Questo cereale versatile è la base di molte pietanze, declinato in forme fresche e tenere, polenta (mielie) o arrostito sulla pannocchia.

Nella cucina sudafricana, la carne regna sovrana. La carne di manzo sudafricana, allevata localmente, offre una qualità paragonabile a quella argentina, conferendole un sapore e una consistenza irresistibili. Le bistecche sono una presenza costante nei menu dei ristoranti, ma vi sono locali specializzati che trasformano la carne in autentiche opere d’arte culinarie. Il pollo è ampiamente utilizzato nelle ricette tradizionali, mentre agnello e maiale portano note distintive alle tavolate sudafricane. Il sosatie è un piatto da non perdere: carne di maiale o agnello tagliata a cubetti, infilzata su uno spiedo con albicocche secche e servita con krummelpap (polenta di granturco).

Un’esperienza culinaria sudafricana non sarebbe completa senza assaporare il bobotie. Questo piatto originario del Mali incanta con la sua fragrante carne tritata, arricchita da un curry dolce. Il bobotie, nato come modo creativo per utilizzare gli avanzi di arrosto, è diventato un’icona culinaria. Oggi, viene preparato con carne di agnello, manzo, struzzo o cervo. Un piatto simile si trova nella variante a base di pesce. Il bobotie è talvolta anche utilizzato come ripieno per torte salate e guarnito con una cremosa salsa di uova e latte.

Un elemento imprescindibile della cultura culinaria sudafricana è il braai, un’autentica celebrazione della carne cotta alla brace. Bistecca, montone e agnello vengono preparati con cura e serviti con una varietà di verdure fresche. Specialità da non perdere includono lo Skilpadjies, un piatto tradizionale a base di fegato tritato e speziato, e i boerewors, salumi speziati dalla tradizione tedesca.

La posizione geografica del Sudafrica, tra due oceani, garantisce pesce fresco e prelibatezze marine di alta qualità. A Cape Town, le correnti fredde dell’Atlantico offrono una varietà abbondante di crostacei, tra cui ostriche, aragoste e gamberi. Il pesce è un protagonista nei menu costieri, con specialità come il kingklip, un pesce oceanico dalla carne soda, e lo snoek, un piatto ricco e pungente tipico delle acque marine del Capo.

La cucina sudafricana è un viaggio emozionante attraverso sapori e tradizioni uniche. Dai piatti a base di carne agli intramontabili dessert, ogni boccone racconta una storia di diversità culinaria e fusioni culturali. Scopri la cucina panafricana e africaans, un viaggio che attraversa continenti e ti avvicina all’anima del Sudafrica attraverso il palato.

Cucina Malese del Capo: Un’Armoniosa Danza di Sapori e Spezie

Benvenuti nel ricco mondo dei sapori e delle spezie della cucina malese del Capo, un’affascinante fusione tra le tradizioni culinarie degli schiavi malesi e dei primi colonizzatori olandesi. Le spezie giocano un ruolo centrale, creando una sinfonia di aromi, dai peperoncini rossi alla noce moscata, dalla cannella al curry, che trasformano piatti comuni in opere d’arte culinarie che evocano immagini di isole lontane.

  • Assapora l’Old Cape Denningvleis, uno stufato aromatico arricchito con foglie di alloro e tamarindo o succo di limone, che riporta ai giorni passati con ogni boccone.
  • Esplora i Bredies, una varietà di stufati prelibati, come il Water-blommetjie bredie, preparato con montone, fiori di giacinto al pepe e vino bianco, un trionfo di sapori in ogni cucchiaio.
  • Lasciati incantare dal Riso Giallo, arricchito da bastoncini di cannella, curcuma e semi di cardamomo tritati, servito con curry, uva passa e mandorle croccanti.
  • Sperimenta la Waterblommetjie (fiori acquatici) bredie, uno stufato d’agnello arricchito con gli steli delle piante da cui sbocciano i waterblommetjie e insaporito con acetosella, un autentico tributo alla natura circostante.
  • Gusta la creativa combinazione di frutta secca e selvaggina nei piatti, dove carne di antilope o struzzo si uniscono alle prelibatezze della terra.
  • Delizia il palato con Frikkadels, crocchette di carne tritata dalle spezie incantevoli, cuocate fino a diventare croccanti e dorato-brune.
  • Scopri il Fascino del Sosatie, carne d’agnello marinata e cotta allo spiedo su fuoco vivo, un’esperienza culinaria da vivere appieno.
  • Esplora il mondo dei dolci con “Pumpkin Fritters”, un puré di zucca frullato con uovo e farina, fritto fino a doratura, poi servito con una nota di cannella e noce moscata.
  • Assapora le “Masala Chips”, patatine aromatiche condite con curcuma e una miscela di spezie chiamata masala, un’esplosione di sapori in ogni morso.
  • Abbandonati alla tentazione con “Honey and Cinnamon Pumpkin”, fette di zucca glassate con miele, burro e zucchero grezzo, cotte fino a raggiungere una lucente perfezione
  • Il Pane d’Uva Mosbrood, con la sua polpa fermentata di uva, aggiunge una nota di originalità alla tradizione del pane.

Altre influenze

L’aspetto affascinante della cucina del Capo è l’influenza di diverse culture. La presenza portoghese ha arricchito la cultura del pane, mentre l’impronta indiana ha portato nuove delizie come il Briyani, un piatto cerimoniale a base di riso colorato e profumato con spezie. I piatti indiani come il Korma e il Paneer aggiungono un tocco di raffinatezza.

Scopri i Sambals, chutney e salse che accompagnano ogni piatto, con ingredienti come pomodoro, cetriolo e cipolla spruzzati di aceto, o il chutney di frutta con note di mango, cocco e ananas.

Esplora la Cucina Malese del Capo, un viaggio culinario che ti porterà attraverso un mosaico di sapori, spezie e influenze culturali uniche.