Tour Thailandia e Koh Samui

Tour Thailandia e Koh Samui

Il tour Thailandia e Koh Samui ti offre l’opportunità di scoprire la bellezza e la cultura affascinante del Paese del Sorriso, combinata con la rilassante atmosfera dell’isola tropicale di Koh Samui. Inizia l’avventura esplorando le strade animate di Bangkok, visitando i maestosi templi buddisti e immergendoti nella vibrante vita di strada. Successivamente, vola verso l’incantevole isola di Koh Samui, dove potrai rilassarti sulle spiagge di sabbia bianca, fare snorkeling nelle acque cristalline e immergerti nella tranquillità dei suoi templi e santuari. Un tour perfetto per un’esperienza indimenticabile in Thailandia.

Tour Thailandia e Koh Samui: informazioni di viaggio

Il tour in Thailandia e Koh Samui ha una durata di 15 giorni. Si precisa che per eventuali esigenze specifiche oppure per cambiamento di numero dei giorni è possibile scrivere a : prenotazioni@barbirottiviaggi.it

Le partenze sono giornaliere

DataVoloPartenza dahArrivo ahNote
1° GiornoEk 100Roma Fiumicino11.30Dubai19.201PC
1° GiornoEk 374Dubai22.30Bangkok08.00# – 1PC
7° GiornoWe 135Chiang Rai17.00Bangkok18.201PC
7° GiornoPg 199Bangkok20.30Koh Samui21.351PC
12° GiornoPg 170Koh Samui18.45Bangkok20.001PC
12° GiornoEk 373Bangkok21.25Dubai00.50Notte 11°/12° – 1PC
15° GiornoEk 099Dubai03.20Roma Fiumicino07.25# – 1PC

Operativo Voli: Orari espressi in ora locale, suscettibili a variazioni. E’ Possibile prevedere Partenze e Arrivi da e in altri aeroporti.

Soggiorno

LocalitàHotel ConsigliatiArrivoPartenzaNtsBaseNote
BangkokMarriot Sathorn Vista2° Giorno3° Giorno1Bb5 stelle – De Luxe Suite
PhitsanulokeAmarin Lagoon3° Giorno4° Giorno1Fb4 stelle – Standard Room
Chiang MaiDusit Princess4° Giorno6° Giorno2Fb4 stelle – Standard Room
Chiang RaiImperial River House6° Giorno7° Giorno1Fb5 stelle – Standard Room
Koh SamuiSamui Resotel7° Giorno12° Giorno5Hb4 stelle – Superior Sea view Room
DubaiVida Downton Hotel12° Giorno15° Giorno3Bb4 stelle – Deluxe Room
  • Legenda:Bb= Prima Colazione – Hb= Mezza pensione – Fb= Pensione completa – #= Giorno Successivo.
  • 1PC = 1 Collo da stiva – N.R. = Non Rimborsabile

Valutazione personale dell’Agenzia Barbirotti relativa a questa proposta di Viaggio. Classificazione: Alta–Media– Bassa. Servizi in generale: Alti + Sostenibilità: Alta. (vedi le Faq nel sito www.barbirottiviaggi.it).

Programma completo

1° Giorno: Bangkok, Bang Pa-In, Ayuthaya, Lop Buri, Phitsanuloke

Partenza di gruppo in pullman da Bangkok per visitare l’Antica Residenza di Bang Pa-In, situato sul fiume Chao Phraya. Si procede fino a Siam, vecchia capitale e successivamente si visitano rovine e templi del luogo come  Wat Yai Chai Mongkhon e Wat Phra Mahathat ma anche il museo Chao Sam Phraya. Il tour prosegue fino a Lop Buri dove si potranno  visitare San Phra Kan e  Phra Prang Sam Yot. Si procede con il pranzo in ristorante e poi la cena è prevista in hotel.

2° Giorno: Phitsanuloke, Sukhothai, Chiang Mai

Prima colazione in hotel e partenza per Sukhothai, la prima capitale della Thailandia, considerata anche patrimonio dell’UNESCO. Sosta per il pranzo in un ristorante locale e successiva visita al tempio Wat Mahathat. Edificato nel 13° secolo, fu il centro del regno di Sukhothai. Al termine delle visite si parte per Chiang Mai. La cena e il pernottamento si svolgono in hotel.

3° Giorno: Chiang Mai

Prima colazione in hotel e visita della città ma anche di due monumenti del luogo con ad esempio il Wat Phra That Doi Suthep e la Pagoda Dorata che contiene una reliquia del Buddha. Il tempio è costruito sulla collina Doi Suthep a 1676 metri di altitudine, ed è situato al termine di una scalinata di 300 gradini. Si continua con la visita del tempio Wat Suandok. Sosta per il pranzo in un ristorante locale. Si prosegue per il mercato di Warorot Market. Rientro a Chiang Mai ed una cena in un ristorante tipico di Kantoke con spettacolo di danze tribali e musiche tradizionali. La cena sarà servita in un centro culturale da affascinanti bellezze tipiche del Nord della Thailandia che indosseranno i costumi locali. Pernottamento in hotel.

4° Giorno: Chiang Mai , Tha Ton, Chiang Rai

Prima colazione in hotel e partenza da Chiang Mai verso Tha Ton, per ammirare gli elefanti nella foresta pluviale. Dopo pranzo, dal molo di Tha Ton, si discende il fiume Maekok verso Chiang Rai a bordo delle tipiche long-tail boat. Si ammira il panorama circostante e quindi montagne e giungla, sostando poi in un caratteristico villaggio locale situato sul fiume. Si prosegue verso Chiang Rai. La cena e il pernottamento sono previsti in hotel.

5° Giorno: Chiang Rai, Triangolo d’Oro , Chiang Sean (Chiang Rai)

Prima colazione in hotel e partenza per il tempio Wat Rongkhun, noto anche come “Tempio Bianco”. Si prosegue verso il Triangolo d’Oro, il punto geografico dove si incontrano Laos, Thailandiae Birmania. Lungo il tragitto visita il Museo della Casa Nera e della città di Chiang Sean. Sosta per il pranzo in un ristorante locale e nel primo pomeriggio è previsto un trasferimento all’aeroporto di Chiang Rai. Si procede con la partenza per la destinazione successiva.

Visitando Thailandia e Koh Samui

  • Fuso orario: + 6 ore rispetto all’Italia
  • Lingua: La lingua ufficiale è il thai
  • Valuta: baht, diviso in 100 satang (€ 1 circa 41 baht)
  • Documenti: Passaporto in corso di validità con scadenza non inferiore ai 6 mesi. Durante le ultime ore del vostro viaggio aereo di andata, verranno consegnati, dal personale di bordo, due foglietti: uno è il Customer Declaration Form e riguarda l’importazione di merci soggette a vincoli doganali, veterinari o fitopatologici.
  • Elettricità: 220 v
  • Religione: Buddhista
  • Telefono: Per chiamare dall’Italia alla Thailandia comporre lo 0066
  • Clima: Il clima si manifesta come tropicale e monsonico. Sono presenti tre stagioni ben definite:
  • La stagione delle precipitazioni: da maggio a ottobre, caratterizzata da venti marini e temperature comprese tra i 30° e i 34°. Si verificano frequentemente forti scrosci di pioggia di breve durata, che provocano un notevole abbassamento della temperatura.
  • La stagione calda: da marzo ad aprile-maggio, presenta una scarsa quantità di piogge e le temperature più alte dell’anno, in media intorno ai 35°. Le minime notturne si mantengono generalmente sopra i 23°.
  • La stagione fresca: da novembre a febbraio, è considerata il momento migliore per visitare il Paese. Le temperature medie variano tra i 16° di minima e i 32° di massima, e le precipitazioni sono praticamente insignificanti.

Durante la stagione fresca, nelle zone settentrionali, anche a causa dell’altitudine, le notti sono fresche, mentre le giornate rimangono tiepide. Nel centro e nel sud, il clima rimane sempre soleggiato, sebbene possa verificarsi un temporale isolato. Nella parte estrema meridionale della penisola, anche durante questo periodo dell’anno, le piogge sono molto abbondanti.

ABBIGLIAMENTO

Si consiglia di indossare abiti leggeri, in cotone o lino (evitando fibre sintetiche), pantaloni lunghi per le serate e per le visite ai templi, mentre per il resto del tempo si possono indossare pantaloncini corti e larghi, camicie e magliette chiare e costumi da bagno tipo boxer. I jeans sono adatti solo per il viaggio aereo, durante la vacanza saranno poco utilizzati.

Per il viaggio: Se si effettua il viaggio nei mesi invernali, si consiglia di partire con un abbigliamento abbastanza leggero e di portare con sé un buon giaccone, preferibilmente in piumino o simile. Questo perché all’interno dell’aereo si troverà una temperatura più “thailandese” che “italiana”, ma non ancora così elevata da permettere di passare direttamente all’abbigliamento estivo. Utilizzando questa strategia, sarà possibile evitare di portare un cambio completo di vestiario nel bagaglio a mano, permettendo di comprimere opportunamente il giaccone. Se si viaggia durante la stagione delle piogge, è consigliabile avere con sé un impermeabile da tasca o un K-Way. Inoltre, se si prevede di visitare il Nord durante l’inverno, è consigliabile avere un maglioncino leggero.

Ricordate che in Thailandia l’abbigliamento è molto più economico rispetto al nostro paese, quindi portate con voi poche cose e acquistate ciò di cui avete bisogno in loco.

DA E PER L’AEREOPORTO

L’aeroporto Don Muang si trova a una distanza di 24 km da Bangkok. Per raggiungere il centro, avete diverse opzioni:

  • Elicottero: una scelta sofisticata ma costosa. Vi porterà dall’aeroporto al tetto dello Shangri-La in pochi minuti, ma avrete bisogno di una somma considerevole.
  • Limousine: ci sono due compagnie, la Thai Airways Limousine e la Airport Associate Limousine, che offrono un’opzione comoda ma costosa. Troverete gli sportelli di entrambe le compagnie all’interno dell’edificio dell’aeroporto, dove potrete acquistare i biglietti. Il costo si aggira intorno ai 650 THB per il tragitto aeroporto-centro e intorno ai 1100 THB per il tragitto di andata e ritorno. Gli impiegati parlano un ottimo inglese, quindi non avrete problemi di comunicazione.
  • Taxi con tassametro: uscite dall’aeroporto ignorando coloro che vi offrono un passaggio in città e cercate un taxi con il tassametro sul tetto (di solito sono posizionati sulla sinistra all’uscita). Vi porteranno a destinazione per circa 250-350 THB. Questa potrebbe essere la scelta migliore in termini di rapporto qualità/prezzo, ma assicuratevi che il conducente abbia capito correttamente il nome del vostro hotel per evitare deviazioni inutili. Esistono anche treni e autobus a prezzi convenienti, ma sono un po’ distanti dall’uscita dell’aeroporto e potrebbe essere difficile capire quale prendere per raggiungere la vostra destinazione (le destinazioni sono quasi sempre scritte in thai). Evitate sempre taxi abusivi o senza il tassametro, poiché non sono sicuri e possono riservare brutte sorprese.

TRASPORTI

Spostarsi in Thailandia è molto semplice.

  • Il treno può essere un’esperienza divertente, specialmente se si viaggia verso le città del nord con i treni notturni. Le cabine sono divise da tende e potete ordinare pasti caldi.
  • Anche il trasporto in autobus è ben organizzato. I bus sono sempre dotati di aria condizionata, televisore e sedili reclinabili. A volte il costo del biglietto include anche degli snack leggeri. Le strade sono generalmente ben tenute e segnalate.
  • È possibile noleggiare un’auto (con guida a sinistra e patente internazionale), ma orientarsi e guidare nel traffico di Bangkok può essere un’impresa quasi impossibile. Lo stile di guida dei thailandesi è molto diverso dal nostro ed estremamente avventuroso. È consigliabile noleggiare un taxi per gli spostamenti in città e un’auto con autista per i viaggi extraurbani, con costi generalmente accettabili.

REGOLE DI COMPORTAMENTO

In generale, i thailandesi sono gentili e sorridenti, ma a Bangkok e nei luoghi turistici è meglio essere prudenti.

Bangkok

A Bangkok, ci sono molte attrazioni da visitare. Ecco alcuni dei luoghi più famosi da vedere nella capitale della Thailandia:

Grande Palazzo Reale

Un’imponente struttura che ospita il palazzo reale e numerosi templi sacri, tra cui il Tempio del Buddha di Smeraldo. È una meta imperdibile per ammirare l’architettura tradizionale e la ricchezza culturale del paese.

Wat Arun (Tempio dell’Alba)

Situato sulle rive del fiume Chao Phraya, è uno dei templi più iconici di Bangkok. La sua torre centrale a forma di prang è un’imponente attrazione e offre una vista panoramica sulla città.

Wat Pho

Conosciuto anche come Tempio del Buddha sdraiato, ospita una delle più grandi statue di Buddha in Thailandia. È famoso per i suoi tradizionali massaggi thailandesi e per essere il centro di insegnamento della medicina tradizionale thai.

Canale di Bang Kachao (Polmone Verde di Bangkok)

Un’oasi di tranquillità a Bangkok, offre la possibilità di esplorare la natura, i giardini e i mercati locali in bicicletta o in barca lungo i canali.

Mercato galleggiante di Damnoen Saduak

Situato a circa 100 km da Bangkok, è uno dei mercati galleggianti più famosi della Thailandia. Qui potrete immergervi nella vivace atmosfera del commercio sulle acque e acquistare prodotti locali e souvenir.

Khao San Road

Conosciuta come la strada dei viaggiatori, è un luogo vivace e animato pieno di ristoranti, bar, negozi e bancarelle. È un ottimo posto per assaporare la cucina di strada e l’atmosfera cosmopolita di Bangkok.

Mercato del fine settimana di Chatuchak

Il più grande mercato all’aperto del Sud-est asiatico, offre una vasta gamma di prodotti, dall’abbigliamento all’artigianato, dagli oggetti d’antiquariato ai cibi locali. È un paradiso per gli amanti dello shopping.

Jim Thompson House

Una casa-museo che ospita una collezione di arte e oggetti d’antiquariato thailandesi. È anche la storia del famoso imprenditore americano Jim Thompson, noto per il suo contributo all’industria della seta thailandese.

Siam Paragon

Uno dei centri commerciali più lussuosi di Bangkok, offre una vasta selezione di negozi di marca, ristoranti gourmet, un cinema multiplex e un grande acquario sottomarino.

Chinatown

Un quartiere vibrante e caotico con strade piene di negozi, bancarelle di cibo, templi cinesi e un’atmosfera unica. È il luogo ideale per provare la cucina cinese-thailandese autentica.

MERCATI a Bangkok

Il mercato Suan Chatuchak, situato lungo la strada per l’aeroporto, è un’enorme e vivace fiera delle pulci che si tiene durante i fine settimana, offrendo una vasta selezione di prodotti. Il mercato di Pratunam, nel cuore della città reale, è rinomato per i suoi splendidi tessuti, abbigliamento e cibo tipico a prezzi convenienti. Il mercato di Banglamphu, nelle vicinanze del Parlamento, è il più grande tra i mercati, simile a un intero quartiere di negozi di vario genere, dove si possono trovare oggetti d’epoca, stampe, abiti in seta, gioielli in argento e oro, oggetti in bronzo e pietre preziose. La contrattazione è consigliata, ma senza insistere troppo. I canali e i mercati galleggianti, sparsi in tutta la città e chiamati “klog”, meritano sicuramente una visita per scoprire il lato autentico di Bangkok. È preferibile visitarli al mattino presto e si può partire dagli imbarcaderi dei grandi alberghi come l’Oriental e lo Sheraton. Nelle zone di Patpong e Sukhumvit, si tengono mercati notturni animati, dove è piacevole passeggiare e dove si possono trovare una grande quantità di magliette, orologi (falsi) e souvenir vari.

SHOPPING a Bangkok

I negozi di Bangkok offrono una vasta gamma di prodotti artigianali thai, spesso di grande bellezza e convenienza. Di solito, non ci sono differenze significative di assortimento e prezzi tra un negozio e l’altro, quindi non è necessario correre da una parte all’altra della città. Tuttavia, ci sono zone specializzate in determinati articoli. Il quartiere di Sampeng è il luogo ideale per trovare negozi di tessuti, in particolare di cotone. Nakhon Kasem è il quartiere adatto a chi cerca antichità e oggetti rari, anche se i prezzi sono più alti. New Road offre una vasta selezione di oggetti d’arte, gioielli in oro e intagli in tek. Yaowarat è rinomato per gli orafi. Ban Mo è il quartiere dei mercanti di pietre preziose e diamanti, dove i commercianti seri offrono un certificato di garanzia che include anche la possibilità di restituire il gioiello in caso di problemi seri.

Grandi Magazzini

I grandi magazzini sono in costante aumento e offrono un’ampia varietà di prodotti. Alcuni dei più noti sono Gaysorn, Siam Center e World Trade Center. In particolare, gli ultimi due sono interessanti da visitare poiché offrono molte idee sull’evoluzione dei consumi e delle tendenze.

Cosa fare la sera a Bangkok

In passato, Bangkok era famosa per la sua vivace vita notturna, ma negli ultimi anni sono state introdotte restrizioni che ne hanno limitato l’intensità. ù

Quali sono le banche reali di Bangkok

Le imbarcazioni reali sono straordinariamente lunghe e magnificamente decorate, utilizzate nelle processioni fluviali. La più imponente raggiunge una lunghezza di 50 metri e richiede un equipaggio di cinquanta rematori, sette portatori di parasole, due timonieri, due navigatori, un portabandiera, un conduttore del ritmo e un cantore. Queste barche sono ormeggiate sulla riva occidentale del fiume, a Thonburi, e si possono ammirare nel loro riparo coperto lungo il Khlong Bangkok Noi, vicino al ponte Phra Pinklao. La Suphannahong, la barca personale del re, è naturalmente la più importante e sfarzosa di tutte.

Se avete ancora tempo, vale la pena visitare anche:

Wat Indrawiharn

Situato lungo la via Visutkaset-Bangkhunphrom, è un tempio moderno che ospita una grande statua del Buddha, alta 32 piedi e larga 10 (nella foto a lato).

Wat Ratchanada

Situato tra il Wat Sraket e il Monumento alla Democrazia, è un tempio che ospita un affascinante e animato mercato degli amuleti.

Wat Thamma Mong Khon

Situato lungo la via Sukhumvit, Soi 101, è la pagoda più alta della città. Un ascensore conduce al 14º e ultimo piano, situato a 95 piedi di altezza.

Palazzo Vimanmek

Situato di fronte allo zoo di Dusit, è il più grande edificio al mondo realizzato in legno di tek ed è anche conosciuto come il “Castello fra le nuvole”.

Parco Lumphini

Un parco di 50 ettari, un luogo ideale per rilassarsi.

Parco Rama IX

Vasto 70 ettari, ospita un giardino pubblico, un parco acquatico e una mostra commemorativa dedicata al re.

Da non perdere a Bangkok

Quartiere Dusit

Questo quartiere, voluto dal re Rama V all’inizio del XX secolo, segue il modello delle città occidentali. È caratterizzato da ampie strade alberate disposte in modo geometrico. Molti edifici sono un mix di stile tradizionale e europeo. Ad esempio, il Wat Benchamabopit è stato progettato da un architetto italiano e realizzato in marmo di Carrara. Nel quartiere Dusit si trova anche il Chitralada Palace, la residenza del re.

Zoo di Dusit (Suan Sat Dusit)

Situato in un giardino zoologico di 19 ettari, ospita oltre 200 mammiferi, 200 rettili e anfibi e 800 specie di uccelli, compresi alcuni animali indigeni rari come il banteng, il gauro, il serow e il rinoceronte. Originariamente un orto botanico privato di Rama V, nel 1938 è stato trasformato in uno dei giardini zoologici più importanti del Sud-est asiatico.

Queen Saovabha Memorial Institute (Allevamento di serpenti)

Questo istituto di ricerca noto come Pasteur Institute, situato su Rama IV Road (vicino a Henri Dunant Road), si occupa della produzione di antidoti per il morso dei serpenti, che vengono distribuiti in tutto il paese. L’estrazione giornaliera del veleno è diventata una delle principali attrazioni turistiche di Bangkok.

Chinatown (Sampeng)

Nel vivace Quartiere Cinese di Bangkok, intorno a Yaowarat Road e Ratchawong Road, si trovano numerosi negozi di ogni genere, dai gioielli agli articoli per la casa, dai generi alimentari all’ingrosso delle automobili, dai tessuti ai giocattoli. È famoso per i suoi mercati, come il Phahurat Market (che in realtà è di origine indiana e vende pregiati tessuti) o il Pak Khlong Market, dove si possono trovare i fiori più belli della Thailandia. Fare acquisti qui conviene, poiché i prezzi sono più bassi rispetto ad altre zone di Bangkok, e può essere divertente negoziare con i venditori cinesi lungo Soi Wanit (noto anche come Sampeng Lane). Nel cosiddetto “mercato dei ladri” (Nakhon Kasem) si possono trovare oggetti antichi cinesi e thailandesi di varie epoche, più o meno autentici.

Parco di Lumphini

Intitolato al luogo di nascita del Buddha in Nepal, è il parco più grande e popolare della città. È delimitato da Rama IV Road a sud, Sarasin Road a nord, Withayu Road a est e Ratchadamri Road a ovest, con ingressi su ogni lato. Questo parco, con il suo lago artificiale e i prati ben curati, è un’oasi ideale per sfuggire al caos del traffico cittadino.

Centro massaggi

  • Bodie Relax – nei pressi del Wall Street Inn, 37/20-24
  • Silom Relax – 284/11-13 Soi Silom 22/1, Silom Road – gestito dalla stessa azienda di Bodie Relax.
  • Hakone Relax – Surawongse Plaza, 37/8 Surawongse Road, accanto all’edificio Wall Street Tower vicino all’hotel Montien – offrono autentici e tradizionali massaggi tailandesi.

Cucina Cinesee Giapponese

Yong Lee – Sukhumvit, Soi 15
Hoi Tien Lao – Sua Pha Road 308
Scala Restaurant, Scala Theatre – Siam Square – specializzato nell’anatra all’arancia
Koto Japanese Restaurant – 20 Surawong Road

Cucina Italiana

Angelini – Shagri-La Hotel – ottima cucina italiana, la moglie del proprietario, Massimiliano, è di Teggiano.
Da Roberto – trattoria che si trova al primo piano di Plaza Arcade a Patpong
Paesano – Via Phloecht 97/6 Soi Tonson
No Hand – Galaxy – una cena particolare e divertente è qui assicurata, “senza mani”, perchè graziose assistenti “come mamma le ha
fatte”, imboccano i clienti.
Starbuck’s Coffee – Montien Plaza – cappuccino italiano, ottima colazione.
Sizzler Cp Tower – di fronte Montien Hotel, tagliare tutta Patpong e marciapiede di fronte – ottime bistecche
Mango Tree – 37 Soi Tantawan, Surawongse Road – ottimo ristorante, un pò caro

DI NOTTE

Numerose sono le discoteche, si trovano normalmente nei grandi complessi alberghieri e sono frequentate in prevalenza
da ragazzi. Le sale da cocktail-pub, con musica di ogni genere,sono concentrate soprattutto a Patpong e Sukhumvit. La popolarità di
questi locali dipende essenzialmente dalla qualità della musica e dal gusto del pubblico, per cui è facile che questi locali nascano e
muoiano nel giro di una notte.

Buona musica a

Spasso – Erevan Hotel
Hard Rock Cafè – Siam Square
Vibration – Novotel, Siam Square – discoteca ben frequentata
Narcisus Club – adiacente Pegasus Club, 112 Sukhumvit 23, Soi Prasanmitr – disco-night piuttosto esclusivo.

Shopping

  • Narayana Phand – Ratchadamri Road – offre artigianato tipico dei villaggi del Nord, tra cui tessuti, ceste e ceramiche per la casa.
  • Rasy Sayam – Sukhumvit Road – specializzato in ceramiche, con un’ampia selezione di oggetti per la casa.
  • Vilai’s – Sukhumvit Road – vende oggetti in legno e ceramica di alta qualità, oltre a tessuti e maschere teatrali.
  • Jim Thomson Thai Silk Company – 9 Suriwong – offre un’ampia gamma di sete di alta qualità, ma a prezzi elevati.
  • P. Shinawatra – 302 Silom e Sukhumvit, Soi 23 – propone sete di ottima qualità a prezzi più accessibili.
  • Markasias Tropic Shop – offre una vasta selezione di tessuti e abbigliamento in cotone, inclusi bellissimi t-shirt.
  • Chiangmai Lacquerware Shop – 276 Silom – offre una buona selezione di oggetti in laccato.

Dintorni di Bangkok

Ayutthaya

distante 74 km da Bangkok, richiede una giornata intera per essere visitata. Potete raggiungerla tramite escursioni organizzate sul posto, con autobus di linea presso il Terminal Nord di Bangkok (Phahonyothin Road) dalle 05:30 alle 19:20, oppure con uno dei numerosi treni che partono dalla stazione ferroviaria di Hua Lamphong (Rama IV Road, Bangkok, tel. 2237010/20) dalle 06:40 alle 22:00. È un’escursione di grande importanza storico-artistica, dove potrete ammirare antichi palazzi, pagode e maestosi templi. Nel 1991, l’intera area è stata inserita nell’elenco dei Patrimoni Storici Mondiali UNESCO. L’antica città di Ayutthaya, nota anche come Phra Nakhon Si Ayutthaya, fu la capitale della Thailandia per 417 anni. Fondata nel 1350 dal Re U-Thong, fu saccheggiata e parzialmente distrutta dai Birmani nel 1767. Fu una delle città più prosperose e importanti dell’Indocina e oggi rappresenta uno dei principali siti storico-culturali della Thailandia. Situata alla confluenza di tre fiumi, il Chao Phraya, il Pa-Sak e il Lopburi, Ayutthaya è famosa per i suoi numerosi e splendidi wat (templi), i caratteristici musei etnografici (come il Chao-Sam Praya, con la collezione di sculture thailandesi dell’epoca reale) e le imponenti rovine di grande interesse storico.

Rose Garden

a 35 km da Bangkok, è un club-parco tropicale dove è stata ricreata la vita di un villaggio thailandese, offrendo al turista l’opportunità di immergersi nelle usanze e tradizioni locali per un’intera giornata.

Damnoen Saduak

a 40 km da Nakhon Pathom, si trova questa località che ospita il mercato galleggiante più famoso e vivace della Thailandia.

Mete di notevole importanza

l palazzo Chan Kasem

Ospita una preziosa collezione di oggetti d’oro provenienti dagli antichi wat Phra Mahathat e wat Ratburana.

Wat Phra Si Sanphet

E’ il più grande tempio della città e fu dimora reale per molti sovrani. Risalente al XIV secolo, era il tempio più imponente dell’epoca, con una statua di Buddha alta 16 metri interamente ricoperta da 250 kg d’oro. Purtroppo, i conquistatori birmani decisero di fondere la statua.

Wat Phra Meru

Con una struttura che ricorda una fortezza, questo tempio fu costruito nel XVI secolo e miracolosamente sfuggì alla distruzione causata dai birmani nel 1767. Conserva ancora un magnifico soffitto di legno intarsiato, una statua di Buddha seduto alta sei metri, incoronata, e un’antica statua di Buddha in pietra verde, risalente a 13 secoli fa, proveniente da Ceylon, seduta su una sedia in stile europeo.

Wat Mongkhon Bophit

Ospita una delle più grandi statue del Buddha presenti in Thailandia.

Wat Mahathat

Gravemente danneggiato durante l’invasione birmana, conserva ancora la sua caratteristica torre in stile Khmer.

Wat Ratburana

Noto per le sue splendide pitture murali.

Wat Phra Cha Phanan Choeng

Costruito nel XIV secolo, probabilmente dagli Khmer, prima che Ayutthaya diventasse la capitale del regno siamese. Custodisce una maestosa statua seduta di Buddha alta 19 metri, che dà il nome al tempio.

ORIENTARSI IN CITTA’

Wat Chiang Man: il tempio più antico della città. All’interno dell’area urbana, ci sono altri edifici di culto che si trovano vicini tra loro, ognuno con la propria storia. Ecco un breve elenco dei più famosi: Wat Phra Singh, Wat Chedi Luang, Wat Phan Tao, Wat Jet Yot, Wat Suan Dawk, Wat Kuu Tao, Wat U Mong. Un’altra meta consigliata è sicuramente il Museo Nazionale, dove è possibile ammirare una vasta collezione di immagini del Buddha, compresa una gigantesca statua di bronzo al piano terra. Orario di apertura: dal mercoledì alla domenica, dalle 09.00 alle 16.00.

Merita attenzione anche il Tribal Research Institute, un istituto di ricerca sulle tribù situato nel campus dell’Università di Chiang Mai, a 5 km a ovest della città. Qui troverete un piccolo museo dedicato alle tribù delle colline, insieme a numerose pubblicazioni sull’argomento.

I bacini di Huay Teung Tao, situati a 12 km a nord-ovest della città, sono un luogo ideale per un picnic in compagnia e per rinfrescanti nuotate durante i mesi più caldi. Nelle dolci e fresche serate, potrete esplorare il bazaar notturno (a partire dalle 21.00), un vasto mercato che si estende lungo le strade Oli Khraw, Tha Phae e Chang Khlan. Qui troverete una vasta gamma di oggetti artigianali a volte a prezzi inferiori rispetto alle fabbriche (tenete presente che potreste dover pagare una commissione nascosta a chi vi ha portato nelle fabbriche). Il mercato si estende in diverse zone, con bancarelle fisse e numerosi venditori ambulanti che offrono una grande varietà di prodotti locali e articoli di marca, sia autentici che falsi. Nel cuore del Midnight Market, troverete anche alcune gioiellerie ben fornite dove potrete acquistare splendidi oggetti in argento, giada o avorio con garanzia. Se avete l’opportunità, visitate il mercato due volte: una per dare un’occhiata e una per fare acquisti (dopo aver fatto un’indagine sui prezzi). Se non volete spendere troppo, negoziate con calma ma in modo deciso: è ciò che ci si aspetta dai turisti. Se siete stanchi di combattere con i commercianti, potete approfittare dei sentieri di montagna.

Un acquisto consigliato sono le seua maw hawm, le camicie indossate dai contadini, oppure i tessuti fatti a mano del nord-est, le yaam, borse a tracolla e i prodotti artigianali delle tribù delle colline nei loro spazi dedicati. Le bilance tradizionali per pesare l’oppio, i cappelli o i gioielli d’argento di ottima qualità, così come i porta-gioie in lacca, sono solo alcuni dei numerosi souvenir che metteranno alla prova la vostra fantasia.

SHOPPING

Tra le numerose boutique e mercatini presenti in città, è possibile trovare prodotti artigianali di eccellente qualità. Oltre alle ceramiche, vi sono cotone e seta di prima scelta con cui è possibile farsi realizzare abiti su misura a costi ragionevoli e in tempi brevi. Aggiungendo il piacere di una ricerca appassionante tra negozi e mercatini, potrete scoprire oggetti affascinanti come lavori in canna, gioielli d’argento, variopinti parasole e lacche preziose. Non mancate di visitare i mercati di frutta e generi alimentari presenti in città, dove potrete trovare ogni tipo di prodotto, dalle frutta più insolite alle rane vive.

DOVE MANGIARE

Per una cena deliziosa, potete recarvi al Food Centre del Night Bazaar e provare le Tiger Prawns o i gamberi d’acqua dolce gratinati, freschi e squisiti (sono mantenuti vivi in grandi vasche). Se desiderate assaggiare la cucina locale tradizionale, vi consigliamo il ristorante Aaron Rai, dove potrete gustare cibi prelibati e naturali, anche se preparatevi ad uscire dagli schemi occidentali! Durante il giorno, fatevi accompagnare da un taxi al Floating Restaurant, un ristorante galleggiante su un piccolo lago, dove vengono serviti rane, pesci e numerosi piatti deliziosi. Vi consigliamo di provare il soffritto di gamberi e funghi, che è eccezionale.

VITA NOTTURNA

Chiang Mai offre una vasta gamma di opzioni per la vita notturna, con una varietà tale da accontentare tutti i gusti.

Cinema

Vengono regolarmente proiettati film in lingua inglese, e le sale si trovano nei centri commerciali Airport Plaza (Om Muang rd) e Vista Chotana Mall (Chang Pheuak rd).

Teatro

Il Kad Performing Arts Centre è situato nel centro commerciale Kad Suan Kaew ed è dotato di una sala principale con 1550 posti a sedere e una sala più piccola, la Kad Playhouse, con 500 posti. Sebbene sia ancora agli esordi come sede teatrale, ha già ospitato spettacoli come Grease, South Pacific, Cabaret, Hello Dolly, Cats e West Side Story.

Musica dal vivo

Riverside Rim Ping

Un caffè ristorante affacciato sul fiume Ping in Charoenrat rd. The brasserie – situato al numero 37 di Charoenrat rd. Old west – nelle vicinanze dell’angolo nord-occidentale della città vecchia, in Mani Nopharat rd. Smiling monkey pub – al numero 40 di Bamrungburi rd.

Discoteche

Tutti i migliori alberghi della città dispongono di una discoteca, luoghi in cui è facile fare nuove amicizie o trascorrere una piacevole serata in compagnia di persone sempre diverse. Le discoteche più rinomate sono:

Stardust

Presso il Westin Chiang Mai. Crystal cave – all’Empress Hotel. The wall – al Chiang Inn. Bubbles – nel Porn Ping Tower Hotel.

Bar

Lungo Moon Meuang rd, tra Ratchadamnoen rd e Soi 3, si trovano diversi bar dove è possibile godersi un drink in tranquillità, da soli o in compagnia. Questi locali sono di dimensioni ridotte e la musica viene riprodotta a basso volume; molti di essi sono dotati di tavoli da biliardo, un gioco particolarmente popolare in tutta la Thailandia.

KOH SAMUI

Koh Samui, come meta turistica, è emersa nel 1980 con l’arrivo dei primi visitatori. È l’isola più grande del Golfo di Thailandia, la terza per dimensioni, circondata da 80 piccole isole, di cui 6 abitate. Appartiene alla provincia di Surat Thani ed è caratterizzata da montagne che occupano due terzi della sua superficie, mentre il resto è dedicato alle coltivazioni di palme da cocco e alberi da frutto. Oltre al turismo, la coltivazione del cocco rappresenta una risorsa fondamentale.

CLIMA a Koh Samui

Da aprile a giugno, il mare è calmo e le fresche brezze rendono questo periodo il migliore per la stagione calda e secca. Da luglio a ottobre, le giornate diventano calde e umide, con temporali estivi durante le notti. Dicembre è il mese più piovoso. La temperatura media varia tra i 25° e i 34°.

STRUTTURE MEDICHE

L’ospedale di Samui si trova a circa 2 km da Na Thon, in direzione di Lamai, mentre le farmacie sono presenti in molte zone, soprattutto nella zona commerciale.

RELIGIONE

La maggior parte degli abitanti dell’isola sono buddhisti e segni della loro fede sono visibili nei nastri colorati intrecciati ai rami degli alberi, come protezione per gli spiriti, e nelle offerte di fiori, frutta e incenso agli ospiti delle “case degli spiriti” che si trovano ad ogni incrocio.

SPIAGGE

Se si cerca la tranquillità, le spiagge di Naenam e Bo Phut sono le più adatte. Sono collegate da una stretta strada sterrata che porta alla spiaggia di Bangrak, caratterizzata da sabbia fine e acqua cristallina. Thong Sai è piuttosto isolata, ma si trova vicino a Bo Phut, e la sua spiaggia è granulosa, composta principalmente da frammenti di conchiglie e sassi. La Grande Statua del Buddha si trova in una piccola baia con vista su due isole, una delle quali ospita una grande statua del Buddha seduta.

Choeng Mon Bay, situata nella parte nord-est dell’isola accanto a Thong Sai, è lunga circa 2 km e rimane piuttosto appartata.

Le spiagge più frequentate e conosciute sono: Chaweng, una delle più estese, costeggiata da palme e con diverse strutture alberghiere. All’estremità nord si trova l’isoletta di Koh Mundlung, raggiungibile a piedi durante la bassa marea grazie alle rocce e ai sedimenti corallini depositati. Lamai, più tranquilla, offre un magnifico reef corallino per suggestive immersioni subacquee.

VITA NOTTURNA

Lamai e Chaweng sono le zone più vivaci per la vita notturna sull’isola. Potrete trascorrere piacevoli serate seduti in uno dei numerosi bar all’aperto lungo la strada che costeggia la spiaggia. Per gli amanti della musica disco, la discoteca Flamingo è il luogo più rinomato dell’isola. Le feste attorno al fuoco organizzate sulla spiaggia sono molto popolari durante le serate.

ESCURSIONI

Se desiderate qualcosa di più di una semplice nuotata, potete visitare Koh Pha Ngan, l’isola più vicina a Samui. Nelle vicinanze ci sono due piccole e disabitate isole, Koh Tao e Koh Nang Yuan, raggiungibili tramite una barca che offre servizio giornaliero. Queste isole sono caratterizzate da baie stupende e formazioni coralline colorate, un vero paradiso per gli amanti delle immersioni subacquee. Un’escursione giornaliera più avventurosa può essere fatta al Parco Nazionale Marino di Ang Thong, un gruppo di 40 isole a nord-ovest di Samui. Qui potrete ammirare spettacolari formazioni di pietra calcarea, insenature e spiagge di straordinaria bellezza. A Ko Wua Ta Lap, dove si trova il centro del parco, è possibile anche pernottare in bungalow.

Situato a sud dell’isola, il Na Tan Butterfly Park non solo ospita numerose specie di farfalle, ma ha anche un alveare e un museo di insetti rari. La barriera corallina può essere ammirata dalle barche con fondo trasparente.

EVENTI

Nel pianificare il vostro viaggio, è consigliabile consultare l’elenco delle festività thai, sempre caratteristiche e molto interessanti.

Fine gennaio: Una settimana di celebrazioni in onore del più sacro stupa buddista del nordest del paese (Wat Phra That Phanom). Il tempio si trova nella provincia di Nakhon Phanom e i pellegrini provenienti da tutto il Paese, oltre che dal confinante Laos, partecipano alle celebrazioni. Fiera del Don Chedi: Celebrata presso il monumento commemorativo Don Chedi nella provincia di Suphanburi, questa festa commemora la vittoria del re Naresuan di Ayutthaya sugli invasori birmani nel 1592. Il momento clou della festa è un torneo drammatico che si svolge a dorso d’elefante.

Febbraio: La prima settimana di febbraio è dedicata alla Fiera dei Fiori di Chiang Mai, con carri e sfilate ricchi di colori che mostrano la produzione floreale di Chiang Mai. Festival del Diamante di Phra Nakhon Khiri, una settimana di celebrazioni della storia e dell’architettura di Phetchaburi. Il protagonista è il Phra Nakhon Khiri, una collina coronata da un antico palazzo reale che domina la città

Condividi

Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp

Scopri le nostre offerte