Visitando Miyajima

“L’isola in cui convivono uomini e dei” è un luogo sacro da quando vi fu costruito il santuario di Itsukushima nel 593 d.C. (ma gli edifici risalgono al XII secolo). Questo santuario, dedicato alla dea custode dei mari, ha la caratteristica di essere stato costruito in parte nel mare, con edifici su palafitte e un torii a poche decine di metri al largo. I magnifici scenari, le bellissime spiagge e i sentieri per escursioni rendono l’isola una meta ideale per l’estate. Ma l’isola conserva il suo fascino anche in autunno, con gli aceri dai colori fiammeggianti o in primavera con i ciliegi in fiore. L’isola è stata inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

La visita all’isola di Miyajima (31 km di circonferenza) è particolarmente adatta per i ciclisti. Noleggio bici a ore o per l’intera giornata a JR Miyajima Sambashi (imbarcadero).

Specialità culinarie sono le ostriche, l’okonomiyaki, cibo molto popolare ed economico con vari ingredienti, l’anguillae il dolcea forma di foglia d’acero, simbolo della provincia. Il dolce ha come ingredienti i fagioli rossi, il miele, le uova, lo zucchero e la farina di grano.

Cosa vedere a Miyajima

La porta di Ootorii

E’ il simbolo di Miyajima. Il torii è costruito in legno di canfora verniciato di color rosso vermiglio. I pilastri principali sono alti circa 17 metri e hanno una circonferenza di 10 metri. Nonostante sembri saldamente piantato nel terreno, si erge solo grazie al proprio peso sulla sabbia. Il torii si trova in mare, a 200 metri dal santuario e, con la bassa marea, è possibile accedervi a piedi.A 10 minuti a piedi dall’imbarcadero.

Santuario di Itsukushima

Il complesso è composto dal santuario principale e da diversi santuari secondari ed altri edifici collegati l’uno all’altro da vasti pontoni e corridoi. Ogni lato del complesso si estende sul mare e, con l’alta marea, l’edificio sembra galleggiare sull’acqua. Il santuario principale, l’heiden (padiglione delle offerte), l’haiden (padiglione delle cerimonie), l’haraiden (padiglione della purificazione) e i corridoi sono patrimoni nazionali.A15 minuti a piedi dall’imbarcadero.

Padiglione del tesoro

Nel museo sono esposti circa 3.500 oggetti offerti per la prosperità del clan Taira: si tratta di oggetti artistici, preziosi testi letterari, armi, maschere, strumenti musicali. 130 di questi oggetti sono tesori nazionali o beni culturali importanti. A 15 minuti a piedi dall’imbarcadero.

Tempio di Daishoin

Tempio buddista storico dell’isola di Miyajima, è situato ai piedi del Monte Misen, la montagna sacra. Merita di essere visitato anche per la splendida vista su Miyajima.A 20 minuti a piedi dall’imbarcadero.

Pagoda di Goju-no-a cinque piani

Questa pagoda di legno alta 27 metri e costruita nel 1407, combina armoniosamente l’architettura giapponese dell’epoca con quella della dinastia Tang in Cina. Non è possibile visitare l’interno della pagoda.A10 minuti a piedi dall’imbarcadero.

Senjokaku

Questo edificio, dedicato alla lettura dei sutra, fu costruito nel 1587 per ordine di Toyotomi Hideyoshi, ma i lavori vennero interrotti alla morte di quest’ultimo nel 1598, lasciando la facciata incompiuta. È l’edificio più grande dell’isola, con una superficie di 857 tatami (letteralmente Senjokaku significa “padiglione dei mille tatami”).A10 minuti a piedi dall’imbarcadero.

Monte Misen

Con un’altitudine di 530 metri, è il punto culminante dell’isola. Dalla cima si gode di una spettacolare vista sul mare Interno. Accedendo alla foresta vergine, è possibile effettuare escursioni e numerose scoperte “naturali”.A25 minuti a piedi dall’imbarcadero fino alla funivia del parco Momijidani, poi 15 minuti in funivia fino a Shishiiwa e infine 20 minuti a piedi fino alla cima.

Bugaku

Sull’isola 10 volte all’anno si tengono spettacoli di questa antica forma di danza di corte. Le danze si svolgono su un palcoscenico al centro del santuario, che si estende sul mare e sono accompagnate da musica di corte classica, il gagaku.

Festival delle ostriche

All’inizio di febbraio, presso l’imbarcadero, si svolgono degustazioni di questa specialità della regione preparata nelle più svariate forme.

Festa delle bambole, hina maturi

La festa delle bambole o hina matsuri, si celebra in tutto il paese tra la fine di marzo e gli inizi di aprile. Ma a Miyajima le bambole antiche, tramandate di generazione in generazione, vengono esposte presso privati o in luoghi di interesse storico.

Festival di Kangen

A metà giugno (la data viene stabilita in base al calendario lunare) si svolge l’avvenimento più importante del santuario di Itsukushima. Al suono della musica gagaku, tre barche magnificamente decorate che trasportano santuari portatili attraversano la baia, seguite da barche più piccole, anch’esse decorate, formando una processione colorata.

Fuochi d’artificio di Miyajima

A metà agosto il cielo di Miyajima si riempie dei colori dei fuochi d’artificio che sono tra i più belli del Giappone. Sorgono dalle barche ancorate nella baia e, illuminando la porta di Ootorii e il santuario di Itsukushima, evocano atmosfere magiche e maestose.

Richiedi informazioni per Visitando Miyajima

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scopri le nostre offerte