Visitando Vinales

Situato nella parte più occidentale di Cuba, nella provincia di Pinar del Rio, il paese di Vinales dona il nome all’omonima ampia e rigogliosa valle in cui si situa, dichiarata patrimonio dell’UNESCO nel 1999 per via del suo indiscutibile fascino. Come avrete modo di constatare, in questo luogo il paesaggio è meraviglioso, sia per la distesa verdeggiante e bucolica che ammanta l’intera valle, sia per i famosi mogotes, bizzarre e gigantesche montagne calcareedisseminate in un territorio per il resto piatto e verdeggiante. Per farvi capire, viene chiamata così “qualsiasi elevazione del terreno che ricordi la forma di un monte”. Divenuta meta di rocciatori proprio grazie ai mogotes, Viñales ha il fascino della montagna ma con un clima tropicale. Per cui nelle escursioni equipaggiatevi bene e non sopravvalutatevi. E’ in questa zona che potrete osservare le sconfinate piantagioni di tabacco, oltre alle piccole e vivaci case dei contadini disseminate qua e là. Quanto a Vinales, il paese rappresenta il luogo adatto per una sosta prolungata all’insegna del riposo e dell’ascolto, visto l’amabile aria che qui si respira. Vi troverete infatti a vivere immersi in una gradevole atmosfera, tra le poche e colorate unità abitative che compongono i vicoli suggestivi, raccolti attorno alla bella piazzetta, che si caratterizza della sua chiesa in tipico stile coloniale.

Viñales è considerato il paradiso ecologico per eccellenza di Cuba, per gli amanti della natura. Questa valle è divenuta un centro turistico importante, eppure conserva quella tranquillità e quell’atmosfera tipici dei paesini di montagna ma anche dei piccoli nuclei in America Latina. Silenzio, tempo che trascorre lentamente, la piazza come punto di aggregazione di tutto il paese.

Perché Viñales? E’ una valle talmente bella da esser diventata Patrimonio dell’Umanità.

La gita a cavallo, con tutte le bizzarrie e gli imprevisti del caso (ad esempio, voli da cavallo) permette in una giornata di fare un giro molto lungo per il parco di Viñales. Visitare una fattoria (finca)all’avanguardia nelle coltivazioni naturali e biologiche, arrivare ad un lago o alle cascate dove fare il bagno, andare a toccare con mano il processo di fabbricazione dei famosi sigari cubani fatti dai campesinos, provarli, e bersi anche un mojito con il miele, una vera bomba, delizioso. Non serve essere pratici di equitazione, i cavalli sono piuttosto vecchiotti e quasi tutti tranquilli, oltre ad avere dei nomi improbabili, in più sarete accompagnati da qualche guida; è necessario comunque un minimo di attenzione perché i sentieri sono stretti. Possibili conseguenze: dolori a schiena e sedere, dopo una giornata al trotto.

Un’altra delle qualità che rende Viñales un posto unico è la possibilità di arrivare su un’isola a soli 40 km di strada in auto, passando El Moncada e Minas de Matahambre, per le colline ricoperte di pini. Difatti con un’oretta di strada si può raggiungere Cayo Jutìas, uno spettacolo, spiaggia bianchissima e mare fantastico, una destinazione non troppo turistica (a differenza dell’altra isola nelle vicinanze, Cayo Levisa, non ha strutture per la notte) e che mantiene tutte le caratteristiche di una spiaggia di livello alto.

Un’altra bella opportunità che offre la Valle di Viñales è di passare qualche giorno a Las Terrazas, le terrazze rivoluzionarie nate in una specie di villaggio ecologico dove pendii boscosi un tempo spogli sono stati ripiantati con alberi, orchidee e un fiorire di artisti e poeti. Una storia che nasce nel 1971 e che dimostra quanto il popolo cubano su certe cose sia più avanti del nostro mondo.

A differenza di quanto si può notare in altre zone dell’isola, Vinales è un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura e merita a pieno titolo il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità conferitogli dall’UNESCO. Il nome Viñales (pronuncia Viagnales) si riferisce sia alla singolare configurazione geologica di questa zona, comprendente alcune straordinarie colline calcaree, sia alla tranquillità che caratterizza la cittadina, che conta poco meno di 30.000 abitanti, ed i suoi dintorni. Tra le pieghe della Sierra de los Organos, in fondo ad una magnifica e emozionante strada proveniente da sud, si estende invece il Parque Nacional Vinales, il principale richiamo per i turisti nella zona.

Pur essendo rimasta sostanzialmente dimenticata per anni, negli ultimi tempi Vinales ha saputo rilanciarsi come località di villeggiatura, proponendo una ricca offerta a base di relax e turismo ecologico. Il fatto che il centro sia rimasto silenzioso e tranquillo non vuol dire che non si sia dotato di infrastrutture turistiche e di servizi, elementi che hanno coronato una delle zone tra le più spettacolari dal punto di vista paesaggistico di tutta la regione caraibica. Con i suoi famosi mogotes, bizzarre e gigantesche estrusioni calcaree disseminate in un territorio per il resto piatto e verdeggiante, Vinales è diventata una meta molto ricercata dai rocciatori, dagli escursionisti e da chiunque si emozioni dinanzi allo spettacolo di un bel tramonto. Recentemente il governo ha fatto installare un centro ufficiale per le arrampicate su roccia, dato che fino a poco tempo fa chiunque si dedicasse a questo sport praticava a tutti gli effetti un’attività illegale.

Rimanendo all’interno della cittadina, la prima visita si può riservare al Jardin de las Hermanas Caridad, un vasto giardino che conta quasi un secolo di vita al cui interno cascate di orchidee fioriscono rigogliose accanto a teste di bambole di plastica; tutt’intorno i gigli formano soffici e profumati cuscini, mentre i tacchini si abbandonano a scatenate scorribande per i prati. Poco distante, superata l’imponente sagoma dello stadio di baseball, individuabile grazie al gigantesco T-Rex ed al minuscolo Martì, si trova il Mundo Prehistorico Museo Parque, un’interessante esposizione all’aperto dedicata alla storia naturale locale creata da Jesùs Arencibia.

Il Museo Municipal Adela Azcuy Labrador ha sede nella casa in cui visse l’eroina dell’indipendenza nazionale Adela Azcuy (1861-1914) e rappresenta l’allestimento museale più importante della città. La sua piccola, ma interessante collezione è incentrata sulla storia di Vinales e comprende la ricostruzione di una grotta. Circa 4 chilometri ad ovest del centro si trova un altro sito culturale di discreta importanza: il Mural de la Prehistoria, un dipinto lungo 120 metri che occupa una parete del Mogote Dos Hermanas; realizzato nel 1961, questo murales richiese l’opera di 15 persone, che per portarlo a termine impiegarono ben cinque anni.

Cosa vedere a Vinales

Scopri di più

Casa della cultura

Interessante luogo dove poter apprezzare le espressioni artistiche qui proposte, dalle mostre pittoriche e scultoree di artisti locali, alla stessa struttura in stile coloniale che accoglie le esposizioni.

Casa della Caridadad

Se una mattina vi doveste trovare a girovagare per Vinales, senza meta, non perdete l’occasione di un incontro davvero speciale. Il protagonista della vostra visita non è un soggetto umano, bensì un giardino dove potrete fare la conoscenza di una vasta varietà di piante e fiori, tra cui l’albero del pane, del caffè, dell’avocado, del mango e del cacao, la palma reale, oltre ad orchidee di svariati tipi.Le curatrici di questo angolo di paradiso sono due gentili signore, che saranno ben felici di mostrare quanto di questa meraviglia, tramandatagli già dai tempi del nonno, appartiene loro. Anche se la visita non ha un prezzo, tuttavia siate riconoscenti!

Grotta Cueva del Indio

La valle di Vinales è una zona carsica con molte grotte. Ci sono almeno 3 grotte visitabili dai turisti e la più conosciuta è la Cueva del Indio. Una volta entrati nel parco si inizia la visita della grotta con una passeggiata di 200 metri nelle viscere della montagna, fin quando si arriva alla fermata della barca con la quale si prosegue la gita in un fiume sotterraneo per ulteriori 220m.

Lago vicino a Vinales

La bellezza suprema della natura di questa zona di Cuba inizia ad apparire gradualmente man mano ci si avvicina a Vinales. Lungo la strada che parte da Pinar del Rio si incontrano verdi piantagioni, montagne, e soprattutto laghi bellissimi.

Fate un’escursione attorno a Vinales, passeggiando a piedi o a cavallo attraverso le strade che dal paese conducono allo spettacolare cuore verde della sua valle

Richiedi informazioni per Visitando Vinales

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scopri le nostre offerte